Bella iniziativa

La piattaforma di viaggio Omio “adotta” Bergamo per sostenere il turismo italiano

Il progetto, sviluppato in collaborazione con VisitBergamo e due influencer locali (Federica d Nardo e Human Safari), prevede due tipologie di itinerari: uno in città e uno in Val Brembana. Una parte del valore delle prenotazioni effettuate su Omio tra settembre e dicembre sarà devoluta al Fondo di Mutuo Soccorso del Comune

La piattaforma di viaggio Omio “adotta” Bergamo per sostenere il turismo italiano
Bergamo, 18 Settembre 2020 ore 12:57

Nonostante le progressive riaperture la paura dei contagi non ha certamente aiutato il settore turistico, comparto tra quelli maggiormente colpiti dagli effetti della pandemia. Per questa ragione Omio (ex GoEuro), piattaforma di viaggio multimodale leader in Europa, ha lanciato una campagna in collaborazione con VisitBergamo per continuare a favorire, anche dopo l’estate, la ripresa dei flussi turistici nella nuova era dei viaggi. Proprio Bergamo, la città più colpita dalla pandemia, è stata selezionata come apripista del progetto “Adotta Bergamo, adotta l’Italia con Omio” e sarà la protagonista dei primi due itinerari promossi dalla piattaforma, uno cittadino e uno outdoor, realizzati in collaborazione anche con due influencer locali.

9 foto Sfoglia la gallery

«Attraverso questa iniziativa desideriamo dare il nostro contributo al mondo dei viaggi, auspicando una pronta ripresa che inizia dalle piccole cose – spiega Justin Wang, director of brand di Omio -. Troppo spesso abbiamo dato per scontata la bellezza del viaggiare in modo semplice e solo ora ci rendiamo conto quanto sia meraviglioso scoprire il mondo. Procedendo a piccoli passi possiamo realizzare grandi cose, e con questa campagna Omio vuole invitare tutti a fare la propria parte, contribuendo al rilancio di Bergamo e del turismo italiano».

Il progetto fa parte della campagna “The Little Things”, lanciata lo scorso luglio per proporre una riscoperta della bellezza del viaggio partendo dal turismo di prossimità e dalle esperienze autentiche. In particolare, Omio ha scelto di supportare Bergamo, città ricca di storia e cultura nonché punto di partenza per la scoperta delle sue Valli incontaminate, invitando i viaggiatori ad adottare la città non solo simbolicamente, ma anche concretamente: Omio devolverà infatti al Fondo di Mutuo Soccorso del Comune di Bergamo una parte del valore delle prenotazioni dei viaggi effettuati sulla piattaforma tra settembre e dicembre. «Siamo molto felici di questa iniziativa e grati ad Omio per aver pensato alla ripartenza proprio dalla nostra città – aggiunge Christophe Sanchez, ad di Visit Bergamo -. Bergamo è stata la prima ad essere colpita, ma anche la prima a saper reagire. Ora siamo pronti ad ospitare i viaggiatori in un territorio sicuro e guarito, che si è dotato di tutte le strategie per mantenere sotto controllo la situazione».

14 foto Sfoglia la gallery

Per promuovere il turismo nella Bergamasca, la piattaforma di viaggio ha chiesto aiuto a due influencer locali. Così facendo si è messa in risalto la bellezza di Bergamo e delle sue Valli, con lo scopo di offrire spunti per un tour alla scoperta di questi splendidi paesaggi ancora poco conosciuti. In base ai propri gusti, i viaggiatori potranno lasciarsi ispirare da due percorsi: un tour “lifestyle”, creato dalla blogger Federica di Nardo, che comprende una visita di Città Bassa e di Città Alta, con i suoi vicoli, le piazze storiche, le botteghe, le trattorie, i bar più caratteristici e gli scorci più scenografici. In alternativa si può scegliere il tour “outdoor”, ideato dallo youtuber e autore Nicolò Balini fondatore di Human Safari e di SiVola, grazie al quale si potranno effettuare escursioni nelle montagne della Val Brembana con una vista mozzafiato sui laghi, sostare nei rifugi tipici oppure trascorrere la notte sotto il cielo stellato.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia