L'opera d'arte

“La voce degli occhi” arriva in dono all’ospedale Papa Giovanni XXIII

L'installazione, dedicata alle vittime del Covid e agli operatori sanitari, sarà inaugurata domani (venerdì 16 ottobre) all'ospedale di Bergamo

“La voce degli occhi” arriva in dono all’ospedale Papa Giovanni XXIII
Bergamo, 15 Ottobre 2020 ore 15:58

Dopo essere rimasta in esposizione per un mese all’ingresso di Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, domani (venerdì 16 ottobre) l’opera “La voce degli occhi”, dedicata alle vittime del Covid e agli operatori sanitari, verrà donata da Regione Lombardia all’Asst Papa Giovanni XXIII.

L’installazione, realizzata dai ceramisti di Deruta (in provincia di Perugia) e Gzhel (Russia) per conto dell’associazione Deruta Città del Mondo, è composta da trentanove volti in ceramica dei medici e degli infermieri impegnati in prima linea nella lotta al virus. «In ogni volto coperto da una mascherina, realizzato da un artigiano diverso, viene valorizzato lo sguardo, proprio ciò che durante l’emergenza ha sostituito la parola», aveva sottolineato nel giorno della sua inaugurazione Giovanni Malanchini, promotore dell’iniziativa e consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia.

Alla cerimonia di domani saranno presenti il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi, i consiglieri segretari dell’Ufficio di Presidenza Giovanni Malanchini e Dario Violi, il direttore generale dell’Asst Papa Giovanni XXIII Maria Beatrice Stasi e la coordinatrice di “La Voce degli Occhi” Rossella Pomanti, la quale ha tratto la forza per dare vita al progetto proprio dalla perdita del marito.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia