da luglio in libreria

“Le nostre quarantene”, un libro collettivo per non dimenticare i mesi di isolamento

Si tratta di una raccolta di poesie, prose, disegni e fumetti al quale hanno partecipato più di 200 autori. Tra questi vi è anche l'artista bergamasco Andrea Gualandris

“Le nostre quarantene”, un libro collettivo per non dimenticare i mesi di isolamento
Mozzo e Curno, 01 Luglio 2020 ore 10:31

Le testimonianze e i ricordi, soprattutto a margine di un’esperienza negativa, assumono un valore particolarmente rilevante. Proprio per raccontare le esperienze di isolamento vissute tra i mesi di marzo e aprile è stato confezionato il libro collettivo Le nostre quarantene, edito da IVVI editore e curato da Nicola Pesce. Si tratta di una raccolta di poesie, prose, disegni e fumetti, disponibile in tutte le librerie italiane a partire dai primi di luglio, al quale hanno partecipato più di 200 autori.

Tra questi vi è anche Andrea Gualandris, artista bergamasco residente a Mozzo, che ha voluto partecipare al progetto realizzando una grafica dedicata a Bergamo e a tutti i bergamaschi che, in questa durissima prova, si sono dimostrati tenaci, resilienti, riservati nel dolore, fieramente composti e desiderosi di ripartire con quella schiva concretezza che da sempre li contraddistingue.

L’opera grafica con cui ha partecipato al progetto si chiama “Disegno per Bergamo”: un naif e delicato lavoro nel quale un buffo omino, nel buio della propria stanza, ridisegna Bergamo e il suo inconfondibile skyline. «Oggi non esco, ma i propositi di bellezza non si spengono. Domani fatti trovare pronta» è il pensiero del protagonista dell’opera che si rivolge alla sua città come qualsiasi uomo si rivolgerebbe alla donna amata.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia