Pensare positivo
La scelta

L'ex giocatore atalantino Simone Pavan donerà il midollo osseo al figlio malato

Dopo la carriera di calciatore e quella da allenatore, ha deciso di fermarsi per poter stare vicino al piccolo Leonardo

L'ex giocatore atalantino Simone Pavan donerà il midollo osseo al figlio malato
Pensare positivo 30 Dicembre 2021 ore 17:08

Non è un periodo facile per Simone Pavan: formatosi nelle giovanili dell'Atalanta, giocatore per la squadra dal 1992 al 1995, oltre che per Venezia, Modena e Sampdoria e poi allenatore della Vis Pesaro, ha deciso per uno stop dai suoi impegni per poter stare vicino al figlio Leonardo, quasi 6 anni, malato di leucemia.

A raccontare la vicenda è stato lo stesso allenatore: la scoperta della malattia è avvenuta nel giugno dell'anno scorso, in seguito al lockdown a causa della pandemia. Il bambino si è dovuto poi sottoporre a chemioterapia e dovrebbe a breve subire un'operazione di trapianto di midollo. Per portarla a termine però serve un donatore ed il padre non ha esitato a offrirsi volontario.

«Una settimana dopo l’esonero ci siamo chiusi in casa per il Covid. Poi, usciti dal lockdown, nel 2020, a mio figlio hanno diagnosticato la malattia – ha spiegato al Resto del Carlino -. Da lì non ho più allenato e ho detto no a diverse possibilità. Nelle cose pratiche sarebbe stato impossibile, devo stare vicino alla mia famiglia.»

L'intervento è previsto per gennaio: Leonardo sarà ricoverato il 2 all'ospedale Gaslini di Genova, lui il 10 gennaio e il prelievo di midollo avverrà il giorno successivo. Nell'attesa Pavan ha deciso di allontanarsi temporaneamente dal mondo del calcio, rifiutando offerte come allenatore per vari club: questo per poter supportare il figlio e la famiglia, composta anche dalla moglie e dall'altra figlia Valentina (che è anche gemella di Leonardo), in questo difficile percorso. Lo ha fatto per giocare la partita più importante, quella della vita, sperando che la donazione possa aiutare il piccolo a guarire e arrivi un bel regalo per il suo compleanno, che festeggerà il 21 del mese prossimo.