Lungo la via Francigena

L'impresa di Andrea Signorelli: in bici a Roma raccogliendo fondi per gli Amici della pediatria

Il ricavato sarà devoluto all’associazione che supporta l’ospedale di Bergamo. Dodici tappe: partenza il 31 luglio, arrivo il 12 agosto

L'impresa di Andrea Signorelli: in bici a Roma raccogliendo fondi per gli Amici della pediatria
Pensare positivo Bergamo, 30 Giugno 2021 ore 13:43

Un viaggio in bicicletta lungo oltre mille chilometri, dai 2.500 metri di quota del Colle del Gran San Bernardo alla volta di Roma. Dodici giorni, per dodici tappe in solitaria attraverso la Via Francigena, allo scopo di raccogliere fondi da devolvere all’associazione Amici della pediatria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Protagonista dell’impresa solidale il giovane Andrea Signorelli, che ad agosto attraverserà località molto diverse tra loro, attraversando la pianura padana, il valico appenninico della Cisa e le colline toscane prima di arrivare nella Capitale.

La partenza è fissata per il 31 luglio, mentre il traguardo romano dovrebbe essere tagliato entro il 12 agosto. «Niente paura, a pedalare ci penserò io – scrive Andrea sul proprio profilo Facebook -. Ho solo bisogno del vostro piccolo grande aiuto».

Per contribuire alla raccolta fondi è necessario collegarsi a QUESTO LINK: ogni donazione è libera e l’intero ricavato sosterrà l’Associazione, nata nel 1990 in quelli che erano gli Ospedali Riuniti per migliorare l'assistenza ai bambini ricoverati nel reparto di pediatria e sostenere le loro famiglie, offrendo un servizio di supporto permanente.