Menu
Cerca
il piano di interventi

Palazzo Frizzoni investe 4 milioni di euro per nuovi alberi e manutenzione del verde

Tra i fondi stanziati 400 mila euro per la realizzazione di viali alberati con 1.680 piante. Novità in arrivo anche per cinque aree cani cittadine

Palazzo Frizzoni investe 4 milioni di euro per nuovi alberi e manutenzione del verde
Pensare positivo Bergamo, 07 Gennaio 2021 ore 15:40

Palazzo Frizzoni è pronto a investire oltre 4 milioni di euro per portare a termine un pacchetto di opere per la riqualificazione e la ristrutturazione del verde esistente, oltre che per il potenziamento del patrimonio arboreo cittadino. In merito a quest’aspetto, la Giunta ha deliberato 400 mila euro per la manutenzione straordinaria del verde nei cimiteri e altri 400 mila euro per un intervento (previsto ogni anno fino al termine del mandato) che prevede la realizzazione di viali alberati con 1.680 piante ad alto fusto di buone dimensioni: olmi, querce, sorbi, faggi, platani e ontani resistenti all’ambiente urbano, di facile manutenzione e con la particolarità di essere anti-smog. I lavori che erano già stati avviati nel 2020, sospesi però a causa del lockdown, si concluderanno a marzo con la piantagione di ulteriori 1.420 alberi.

«Si tratta di progetti che rientrano nelle linee di mandato dell’Amministrazione – spiega l’assessore al Verde pubblico Marzia Marchesi –. Sono tutte opere essenziali, non solo per la funzione di abbellimento della città, ma per la loro capacità di incidere sull’ambiente fornendo ossigeno e mitigando la calura estiva, sull’equilibrio delle acque e sul benessere psicofisico di ciascuno di noi. Si pensi al ruolo fondamentale che hanno avuto i parchi e i giardini dopo il lockdown, quando hanno rappresentato l’unica possibilità di vivere una dimensione di svago al di fuori delle mura domestiche».

Ulteriori 600 mila euro sono stati destinati alla cura delle aree verdi nelle scuole dell’infanzia ed elementari comunali, mentre 749 mila euro per la manutenzione dei giardini presenti nel quartiere del Villaggio degli Sposi: i giardini Monsignor Scattini, di via Sant’Ambrogio, di via Cave, delle vie Galmozzi e Settembrini e quello delle vie Tiepolo e Moroni. Lunedì 11 gennaio prenderanno il via anche i lavori sui 270 cipressi di viale Pirovano, che collega al cimitero Monumentale, per i quali il Comune ha previsto una spesa di 200 mila euro. Inoltre, sono stati stanziati 250 mila euro per la riqualificazione del giardino della Scuola d’Arte Carrara e 350 mila euro per la realizzazione della nuova serra del Giardino d’Inverno all’Orto Botanico. «Ringrazio gli uffici del Servizio del Verde, i progettisti e il responsabile Guglielmo Baggi – conclude l’assessore Marchesi – che hanno lavorato intensamente consentendo al Comune di ottenere cospicui finanziamenti regionali».

Per quanto riguarda i giardini della città, ecco i progetti previsti ad oggi.

  • Riqualificazione e ristrutturazione funzionale dei giardini pubblici dei quartieri di Conca Fiorita e Valtesse (investimento del valore di 400 mila euro): Si tratta di due diversi interventi. Il primo riguarda l’area in via Acquaderni e quella in via Pescaria, occupata anche da orti pubblici che verranno sottoposti a manutenzione straordinaria. L’obiettivo è di connettere le sponde del Riolo del tiro a segno (che divide le due aree) costruendo un ponte pedonale, agevolando in questo modo la mobilità della zona. Dal parcheggio di via Acquaderni al parcheggio di via Pescaria, e ai relativi orti, una persona è ora costretta a compiere un percorso di 2 chilometri con un tempo di percorrenza di 5 minuti; con il ponte diventeranno 550 metri e i minuti di percorrenza scenderanno a 2. La nuova costruzione sarà larga 2 metri e lunga 18, divisa in due rampe intervallate da un pianerottolo di sosta e arricchita da vegetazione. Le barriere anticaduta sono previste in modo da permettere la permeabilità all’acqua, in caso di eventuali piene, e garantire lo sguardo anche alle persone sedute in carrozzella. L’illuminazione sarà posizionata sulle due sponde allo sbarco del ponte e nelle vicinanze del pianerottolo. Il secondo intervento riguarda l’area verde non recintata tra le vie Pinetti, Conca Fiorita e Crescenzi, in prossimità di due istituti scolastici di primo grado, mantenuta a prato alberato illuminato e attrezzata con panchine. Il progetto prevede la riqualificazione dei percorsi del giardino, l’asfalto dei vialetti e delle aree di sosta sarà sostituito con pavimentazione in autobloccanti drenanti, e la caratterizzazione con il posizionamento di un armadio-biblioteca per lo scambio libri.
  • Riqualificazione e ristrutturazione del parco di via Morali (investimento da 450 mila euro): L’intervento, che prevede il recupero del Parco di via Morali e la ristrutturazione funzionale del giardino Roggia Colleonesca, investe un’area di 20 mila metri quadrati. A partire dal percorso pedonale interno al quartiere che collega le aree verdi pubbliche, i servizi scolastici e religiosi e i parcheggi pubblici, il progetto propone una lettura orizzontale degli spazi come se, a lavori conclusi, andasse a costituirsi un unico parco lineare. Tra l’altro, sono previsti 1.000 metri quadrati per aree gioco e belvedere, 1.800 metri quadrati per fare attività sportive, 3 aule nel verde, 450 metri quadrati di aree cani e oltre 2 mila metri quadrati di orti coltivati. Il giardino Roggia Puggia diverrà un parco didattico, gli orti pubblici delle vie Tadino e Feramolino verranno aumentati sia in numero sia in superficie e l’area cani sarà spostata nel giardino Roggia Colleonesca.
  • Ristrutturazione e riqualificazione del Parco della Clementina (investimento da 500 mila euro): Garantirà un miglioramento dell’area dal punto divista ambientale e paesaggistico. In particolare sarà realizzato un nuovo bagno autopulente prefabbricato con un rivestimento esterno di doghe in legno e la pavimentazione sarà rifatta con calcestruzzo drenante color terra scura. Inoltre verrà costruita un’area per la socialità con panchine circolari, l’area cani sarà suddivisa in due zone, differenziate per tipologia e taglia degli animali e l’area a prato sarà valorizzata con l’inserimento di un nuovo filare di pioppi cipressini.

Infine, sono in arrivo novità per le aree cani già esistenti in via Ungaretti, nel parco 8 marzo, in quello di Loreto e in via Goethe. I lavori prevedono il rifacimento delle recinzioni, con pannelli modulari metallici, e degli arredi, con l’inserimento di tavoli e panchine. Saranno costruiti anche nuovi percorsi e abbeveratoi e posizionati nuovi pannelli indicanti un “decalogo” per l’utilizzo delle aree. ll progetto, del valore complessivo di 250 mila euro, include anche la realizzazione ex novo dell’area cani a Monterosso. I lavori dovrebbero concludersi per l’estate 2021.