«Pizza al parco»

Orio al Serio, giovani che sgobbano in veste di pizzaioli e facchini

Orio al Serio, giovani che sgobbano in veste di pizzaioli e facchini
Pensare positivo 21 Maggio 2018 ore 11:13

«Un progetto lavorativo per giovani e adolescenti, per dare loro la possibilità di guadagnare qualcosa e di sentirsi responsabili di un’importante iniziativa»: con queste parole Fiamma Colucci, consigliere comunale con delega alle politiche sociali e giovanili del Comune di Orio al Serio, presenta Pizza al Parco.

Si tratta di un progetto nato nel 2015, ma che a partire dallo scorso anno è stato riproposto con una formula nuova, unica ed originale. Pizza al Parco, sostanzialmente, è un servizio di ristorazione interamente gestito e organizzato, in ogni sua fase, da un gruppo di giovani del paese, in totale venticinque, tra i sedici e i ventidue anni.

 

La squadra dell’anno scorso

 

Per tutti i weekend dell’estate (a eccezione di quelli in cui saranno organizzate altre feste associative), fino alla fine di agosto, presso l’area feste del Parco Collodi ci sarà la possibilità di cenare con una pizza preparata al momento, grazie al lavoro dei giovani oriensi. I ragazzi saranno divisi in gruppi, per svolgere tutte le mansioni necessarie al fine di portare avanti un’attività di questo genere: ci saranno tre pizzaioli, affiancati e consigliati da un professionista del mestiere, e quindici camerieri, che si occuperanno della sala e del servizio ai clienti.

Un ruolo di coordinamento, poi, sarà affidato a un gruppo di sette responsabili, che avranno il compito di occuparsi dei restanti aspetti del lavoro, dalla gestione del magazzino alla contabilità, dall’acquisto dei materiali al rifornimento delle materie prime. Nello scorso periodo, i giovani coinvolti hanno seguito alcuni corsi per essere adeguatamente formati per gli incarichi che dovranno svolgere: in questo modo, divisi in turni sulle serate di venerdì, sabato e domenica, offriranno…»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 42 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 24 maggio. In versione digitale, qui.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli