Finisce sull'1-1

Un pezzo di Europa in più

Un pezzo di Europa in più
18 Aprile 2017 ore 05:45

Dopo un grande primo tempo e con un pizzico di fortuna, l’Atalanta esce dallo stadio Olimpico con un pareggio preziosissimo che permette di mantenere inalterate le distanza in classifica, confermare il quinto posto e passare una splendida Pasqua. L’1-1 finale è firmato da Kurtic nel primo tempo e da Dzeko nella ripresa, la squadra di casa crea più occasioni e colpisce anche due pali con De Rossi e Nainggolan ma va ricordato che la squadra orobica ha giocato senza due top player come Gomez e Spinazzola tenendo il campo con stoico spirito di squadra.

 

 

Grandi sorprese nella formazione iniziale di Gasperini allo stadio Olimpico. Un virus intestinale nella notte ha messo fuori causa Berisha e Mounier e dal primo minuto in porta gioca Gollini, alla sua seconda presenza dopo quella contro il Pescara. Al posto di Spinazzola, sulla fascia mancina, gioca Conti con Hateboer a destra, mentre in avanti il vice Gomez è il meno atteso di tutti: Bryan Cristante. Per il resto, scelte confermate, anche se Caldara non è al meglio e lo stesso Petagna vive un periodo di appannamento in zona gol. Nella Roma Spalletti vara il 4-2-3-1: rispetto alle attese il sacrificato è El Shaarawy, con Perotti che va in campo sulla linea di Nainggolan e Salah alle spalle di Dzeko. Giornata primaverile a Roma, buona cornice di pubblico con 170 appassionati orobici arrivati nel settore ospiti.

4 foto Sfoglia la gallery

Nonostante le assenze e una gastroenterite che ha fatto fuori due possibili protagonisti in mattinata, l’Atalanta scende in campo dal primo minuto come se non fosse successo nulla e comanda il gioco. In trasferta, sul campo della Roma. Dopo due minuti i nerazzurri creano subito una grande palla gol con Hateboer: Freuler libera nello spazio Kurtic (lo tiene in gioco Rudiger, posizione regolare) e il numero 27 atalantino dopo una bella sgroppata mette un pallone arretrato per il numero 33 olandese che calcia a colpo sicuro trovando la schiena di un difensore a deviare. La Roma non riesce a costruire gioco, l’Atalanta al 10’ si presenta ancora in area con Petagna che di sinistro manda sul fondo e la superiorità degli orobici viene concretizzata dal sesto gol di Kurtic in campionato al 22’: ennesima partenza di Conti a sinistra, dribbling secco su Rudiger e cross arretrato che il numero 27 sloveno raccoglie al volo di mancino e insacca all’angolino. I 170 bergamaschi al seguito non credono ai propri occhi, il vantaggio è sacrosanto e anche nei minuti successivi i nerazzurri continuano a giocare senza soluzione di continuità.

 

[Il gol di Kurtic nella vignetta di Giuseppe Pannacchione]

 

I padroni di casa si vedono per la prima volta al tiro con un destro telefonato di Mario Rui che non impensierisce Gollini, al 34’ Petagna parte di scatto ma dopo aver superato Fazio di potenza non riesce a calciare per il recupero di un altro romanista e al 36’ arriva la prima vera occasione da gol della squadra di Spalletti: angolo di Perotti, zuccata di De Rossi e Gollini costretto a bloccare a terra un pallone molto insidioso. Prima del recupero non succede più nulla e la Dea va negli spogliatoi con un vantaggio minimo ma prezioso. Poi i primi venti minuti della ripresa sono terribili per la formazione atalantina: al 50’ Dzeko insacca il suo gol numero 25 in campionato e da quel momento la squadra di Gasperini è alle corde. De Rossi in rovesciata al 56’ colpisce un super palo, al 58’ ancora Dzeko sul secondo palo è puntuale nella spaccata ma non trova la porta e dopo una parata di Gollini su Perotti (61’) arriva l’ultima grande occasione per i padroni di casa, con Nainggolan che al 64’ scarica un destro di rara potenza verso Gollini. L’estremo difensore atalantino è battuto ma la palla sbatte sulla traversa e torna in campo.

4 foto Sfoglia la gallery

Scampato il pericolo, i nerazzurri si riorganizzano e riescono anche a ripartire un paio di volte con l’esordiente abezas (buono il suo ingresso) e Kessiè (migliore in campo di giornata), lasciando alla Roma qualche pallone buttato in attacco e nulla più. L’ingresso in campo di Totti nel finale scarica l’ultima dose di ansia sui tifosi atalantini, ma nel recupero non succede più nulla e la Dea riesce nella grande impresa di strappare un punto sudatissimo sul campo della seconda forza del campionato. Ora c’è una giornata in meno, le distanze restano inalterate e la classifica è sempre più bella: Buona Pasqua a tutti, con 60 punti nell’uovo e il quinto posto in classifica. Che spettacolo.

 

Roma-Atalanta 1-1
Reti: 22’ Kurtic (A), 50’ Dzeko (R)

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas (46’ Bruno Peres), Mario Rui; De Rossi (78’ El Shaarawy), Strootman; Salah, Nainggolan, Perotti (86’ Totti); Dzeko. All. Spalletti.

Atalanta (3-4-3): Gollini; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Kessiè, Freuler, Conti; Kurtic (67’ Cabezas), Petagna, Cristante (53’ D’Alessandro). All. Gasperini.

Arbitro: Giacomelli (Valeriani e Peretti; Barbirati, Rocchi e Chiffi).

Ammoniti: 23’ Kurtic (A), 41’ Hateboer (A), 71’ Gollini (A), 72’ Mario Rui (R), 87’ Rudiger (R).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia