Pensare positivo
Consigli facili da seguire

Piccole abitudini quotidiane per diventare un po’ più intelligenti

Piccole abitudini quotidiane per diventare un po’ più intelligenti
Pensare positivo 23 Giugno 2015 ore 15:23

Avete mai notato che molte persone di una certa età fanno le parole crociate? Abitudine, dicono. Ma se poi si chiede loro il motivo per cui amano questo passatempo, un po’ demodé ma sempre affascinante, la risposta più quotata è: mi tengono il cervello allenato. Tenere allenato il cervello, in realtà, è una sana abitudine che dovrebbero avere tutti, non solo gli uomini e le donne che stanno per entrare nella terza età o ci sono oramai ampiamente dentro. Al di là di quale sia il responso ineluttabile della nostra carta d’identità, la mente dell’uomo andrebbe costantemente stuzzicata se si vuole che sia sempre attiva e scattante. Non è facile però, soprattutto oggi, quando la tecnologia ci offre facilitazioni di ogni tipo, in grado di impigrire anche la mente più brillante. Un esempio: una volta ricordarsi i numeri di telefono era fondamentale, mentre oggi, con le rubriche infinite, chi più digita un numero a memoria?

Quora, rete sociale online dedicata all'informazione, dove gli utenti possono pubblicare domande e risposte su qualunque argomento, ha lanciato un’interessante domanda al riguardo del tema in questione: “Cosa fate, ogni giorno, per essere un po’ più intelligenti?”. In questo caso il termine “intelligente” non significa avere più nozioni o essere meno ignorante di qualcun altro, ma vuole intendersi come l’essere brillanti mentalmente, rapidi di comprendonio e di ragionamento. Per esserlo, in effetti, non servono lauree o anni e anni di studio, ma basta seguire alcune abitudini quotidiane assai utili. Le risposte arrivate su Quora sono state moltissime, ma successivamente la giornalista di Business Insider, Jenna Goudreau, ha raccolto le migliori, realizzando una curiosa e decisamente interessante lista di buone abitudini quotidiane che ci possono aiutare a essere un po’ più… intelligenti. Scopriamole.

 

1 – Scovate 10 nuove idee ogni giorno

Spesso la genialità non è sinonimo di intelligenza, ma sinonimo di elasticità mentale. Essere geniali significa pensare fuori dagli schemi, andare oltre i parametri mentali del pensiero omologato. Le persone che sono dei veri e propri “vulcani di idee” sono persone spesso riconosciute come geniali. Un consiglio per essere un po’ più intelligenti, dunque, è quello di provare a scovare a 10 idee ogni giorno. Non c’è un tema specifico: ragionate su qualsiasi cosa, dalla povertà nel mondo ai vostri impegni per la giornata, e tentate di risolvere il problema con un’intuizione. Non solo è utile (tra tante idee inutili vedrete che spesso ce n’è anche qualcuna decisamente utile), ma può essere anche molto divertente.

 

2 – Leggete un sito o un giornale

Sapere cosa accade attorno a voi, nel mondo, essere consapevoli di ciò che succede, è un primo e fondamentale passo se si vuole tenere allenato il nostro cervello e accrescere le nostre conoscenze. Vi farete una vostra opinione sui più svariati argomenti e imparerete a osservare i fatti sotto un’ottica diversa. Non fermatevi alla superficie (il titolo), ma approfondite la lettura. Non siete costretti a leggere tutto un giornale (o un sito), potete leggere anche solo ciò che più vi interessa, ma più cose leggerete più l’esercizio sarà utile.

 

3 – Giocate il ruolo dell’avvocato del Diavolo

Questo consiglio è utilissimo per due motivi: innanzitutto perché vi aiuterà a sostenere una vostra posizione, anche se controcorrente; e poi farà letteralmente impazzire i vostri amici, cosa sempre divertente. Fatevi un’idea su un tema molto dibattuto e cercate di osservarlo e trattarlo sotto un’ottica completamente diversa rispetto a quella che solitamente usano tutti. Poi, attraverso argomentazioni approfondite, sostenete la vostra posizione. Restate sempre aperti al dialogo, ma invece che essere pronti a cambiare voi per primi idea, mettetevi nella posizione di chi intende convincere gli altri a cambiarla. Vi divertirete e farete del bene al vostro cervello.

 

4 – Leggete un capitolo di un libro

Molti usano la scusa del “non ho tempo”, ma è una bugia: non è difficile trovare del tempo per leggere qualche pagina di un libro ogni giorno. Buttiamo via un secco di tempo, se solo stessimo più attenti potremmo tranquillamente dedicare qualche minuto alla lettura. Leggete, dunque. Vi si apriranno nuovi orizzonti. Va bene sia la narrativa che la saggistica, dipende solo se preferite viaggiare con la fantasia o scoprire tematiche di cui non eravate a conoscenza.

 

5 – Guardate la tv con giudizio

Spesso si usa dire che la televisione rimbambisce, ma è una generalizzazione senza senso. Dipende, come per ogni cosa, dall’uso che se ne fa dello strumento televisivo. Anche staccare il cervello dedicandosi alla visione di programmi più leggeri è utile. La cosa importante, però, è avere giudizio e variare molto il tipo di programmi che guardiamo. Non fissatevi solo sulle serie tv o i talk show. Ci sono anche documentari ben fatti, programmi di intrattenimento divertenti e intelligenti, quiz molto istruttivi. Insomma, siate telespettatori onnivori, senza esagerare.

 

6 – Condividete ciò che avete imparato con gli altri

Alla base della conoscenza c’è il confronto. Per questo è importantissimo condividere le proprie idee e le proprie convinzioni con quelle degli altri. Il dialogo accresce non solo le proprie nozioni, ma anche le nostre capacità di ascolto e comprensione. Spiegate qualcosa ai vostri amici, dimostrerete così a voi stessi di aver imparato i concetti; siate pronti a farvi spiegare qualcosa, dimostrerete così di essere aperti a nuove conoscenze.

 

7 – Fate delle liste

È un’abitudine spesso snobbata e dileggiata, ma in realtà scrivere delle liste aiuta la nostra testa a focalizzare meglio i concetti. Molti esperti, ad esempio, consigliano di scrivere delle liste delle nostre competenze: da una parte quelle che riteniamo già di avere, dall’altra quelle che vorremmo invece apprendere. Il nostro lavoro ci può aiutare a migliorarci? Anche scrivere le nostre ambizioni può aiutarci a essere sempre motivati e spinti a migliorarci quotidianamente. A fine giornata, poi, può essere utile mettere per iscritto tutto ciò che abbiamo fatto, onde evitare di avere la sensazione di aver buttato via il nostro tempo: quasi mai, in realtà, sprechiamo tempo, al massimo lo usiamo male. Un’ultima consigliatissima lista è quella dedicata alle cose che vorremmo smettere di fare: cambiare spesso abitudini, inserire novità nella nostra vita, abbandonare vecchie strade per intraprenderne di nuove è un ottimo modo per tenerci attivi mentalmente e motivati.

 

8 – Fate allenamento

Sforzare il corpo aiuta a liberare la mente. Può sembrare una banalità, ma nei momenti in cui fate allenamento, correndo ad esempio, o andando in piscina, mentre il vostro corpo lavora anche la vostra mente si riattiva. Fare allenamento è un ottimo modo per ragionare, riflettere, sfogarsi dai pensieri negativi e aprire la mente a nuove idee.

 

9 – Dialogate con chi ritenete più intelligente o esperto di voi

Che ci si trovi in un ambito lavorativo o nella vita di tutti i giorni, c’è sempre qualcuno che riteniamo più esperto, preparato e anche intelligente di noi. Invece di farci corrodere dall’invidia, cercate di aprire un dialogo con questa persona e dimostratevi pronti a imparare, migliorarvi e crescere. Prendete un caffè, fate una passeggiata insieme, confrontatevi. Potreste scoprire che, in fondo, voi non siete così ignoranti, ma soprattutto potreste imparare moltissime cose nuove.

 

10 – Date una risposta alle vostre domande

Capita spesso, durante la giornata, che ci salti alla mente una domanda a cui non sappiamo dare risposta. In questi casi la maggior parte della gente alza le spalle e lascia cadere nel vuoto la questione. Errore: informatevi e cercate di dare subito una risposta alla vostra domanda. Con internet, del resto, è una cosa facile da fare.

 

11 – Fate qualcosa che vi spaventa

Ognuno di noi ha le sue paure ed è normale che sia così. Ma se alcune sono anche giustificate, farsi bloccare dalle stesse è sbagliatissimo. Anche perché spesso sono più fisime che vere e proprie fobie. Cercate quindi di lanciarvi sempre in nuove esperienze, soprattutto in quelle che riguardano vostre piccole paure: parlate in pubblico davanti a gente che non conoscete, non siate timidi o imbarazzati, tentate di accrescere quotidianamente il vostro bagaglio di esperienze, lanciatevi nel vuoto con il bungee jumping. In altre parole, lasciatevi andare e rischiate. Dietro ogni rischio preso c'è un insegnamento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter