Pensare positivo
L'iniziativa

Più pedali e più vieni premiato: arriva a Bergamo il gioco di PinBike

Basta registrarsi sul sito e inforcare la propria bici. Coinvolti anche gli esercenti del territorio, perché i voucher potranno essere spesi da loro

Più pedali e più vieni premiato: arriva a Bergamo il gioco di PinBike
Bergamo Aggiornamento:

Pedalare a Bergamo diventa anche economicamente vantaggioso. Ora, per un cittadino scegliere la bicicletta per spostarsi non significherà solo mantenersi in forma e aiutare l’ambiente, ma anche sostenere gli esercenti ed entrare in un meccanismo di economia circolare. Tutto questo perché il Comune di Bergamo, nell’ambito del progetto ministeriale “Programma Sperimentale Nazionale di Mobilità Sostenibile Casa-Scuola e Casa-Lavoro”, ha deciso di attivare “Ti premiamo per andare in bici”. Il progetto è finalizzato a stimolare la mobilità alternativa negli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro, attraverso il sistema brevettato di certificazione denominato Pin Bike. Il sistema si basa su una tecnologia antifrode che, grazie a un controllo hardware, certifica le tratte urbane in bicicletta. Per attivarlo, è necessario ritirare il kit PinBike, disponibile al Comune di Bergamo, sede di Palazzo Uffici in Piazza Matteotti n. 3 (Piano Terra).

Ogni chilometro pedalato e certificato darà la possibilità di ottenere dei voucher da spendere nei negozi del territorio che si sono iscritti all’iniziativa. Sta proprio qui la circolarità del progetto. Tanto i cittadini, quando gli esercenti locali potranno partecipare al progetto a partire da venerdì 23 settembre 2022, completando la procedura di registrazione tramite il sito web bergamoinbicicletta.it/pin-bike/ e cliccando rispettivamente sui link "Pedala e guadagna" e "Registra il tuo negozio”.

Oltre a chi ha domicilio o residenza nel Comune di Bergamo, l’iniziativa è aperta anche a chi svolge attività lavorativa o scolastica/universitaria nel confine comunale di Bergamo; chi svolge attività lavorativa o scolastica/universitaria anche fuori dal confine comunale, limitatamente agli spostamenti effettuati all’interno dell’ambito comunale con destinazione Velostazione di Piazzale Marconi.

Per quanto riguarda i voucher comprendere i tre meccanismi, tra loro cumulabili, che determinano le premialità non è semplicissimo. Innanzitutto, si possono ottenere rimborsi chilometrici per un importo pari a 0,25 €/km (fino al massimale di due euro al giorno e trenta euro al mese) erogati sotto forma di voucher elettronici spendibili presso gli esercenti locali aderenti, per tragitti effettuati in bicicletta all'interno del territorio comunale nelle tratte casa-scuola e casa-lavoro (origine e destinazione dello spostamento, ai fini del calcolo dei rimborsi, devono trovarsi all’interno del Comune di Bergamo). A questi, si aggiungono premialità giornaliere pari a cinquanta centesimi per ogni sessione casa-Velostazione (massimale di un premio al giorno), erogate sotto forma di voucher elettronici spendibili presso gli esercenti locali aderenti, per spostamenti intermodali effettuati in bicicletta all'interno del territorio comunale e terminanti presso la Velostazione di Piazzale Marconi, esclusivamente rivolti all'utilizzo della stessa (per avere accesso a tale premialità la destinazione dello spostamento, effettuato in bicicletta all'interno del territorio comunale, dovrà essere la Velostazione di Piazzale Marconi). Infine, a livello mensile, sono previste ulteriori premialità erogate sotto forma di voucher elettronici spendibili presso gli esercenti locali aderenti, sulla base del numero di sessioni pedalate mensilmente all’interno del confine del Comune di Bergamo nei tratti casa-scuola e casa-lavoro (classifica temporizzata mensile con premi ai primi dieci classificati da trenta euro cadauno).

In aggiunta ai rimborsi sopra evidenziati, al termine del progetto, tutti gli utenti più sostenibili potranno partecipare ad un'estrazione finale in cui verranno assegnati alcuni premi extra attinenti specifici servizi di mobilità sostenibile.

Insomma, i premi sono tanti, i vantaggi per sé e per l’ambiente anche, quindi, nel dubbio, conviene iniziare a pedalare.

Seguici sui nostri canali