Pensare positivo
il riconoscimento

Premio Vittoria "all'eccellenza" a Maria Beatrice Stasi, direttore generale del Papa Giovanni

Consegnato a Roma a personalità di spicco, che si sono particolarmente distinte in Italia e all’estero nel proprio settore

Premio Vittoria "all'eccellenza" a Maria Beatrice Stasi, direttore generale del Papa Giovanni
Pensare positivo Bergamo, 25 Settembre 2021 ore 13:58

Sono personalità di spicco, che si sono particolarmente distinte in Italia e all’estero, ognuna nel proprio specifico settore. Tra queste vi è Maria Beatrice Stasi, direttore generale dell’Asst Papa Giovanni XXIII, a capo di uno tra gli ospedali maggiormente colpiti dal Covid, insignita del Premio Vittoria all’eccellenza.

Il riconoscimento è stato voluto da OPS, l'Osservatorio per le Politiche Sociali, la Famiglia e la Sicurezza, del presidente Giuseppe Pierro, patron della casa editrice di Trani Ad Maiora. Ieri, venerdì 24 settembre, la cerimonia per la consegna della seconda edizione del Premio, tenutasi nella Sala Zuccari del Senato della Repubblica, «Sono molto onorata di aver ricevuto questo riconoscimento – ha commentato Maria Beatrice Stasi - che desidero condividere con l’ospedale e l’azienda sanitaria che ho il privilegio di rappresentare».

Il Premio Vittoria si divide in tre distinti ambiti: alla carriera, al sociale e all’eccellenza. Tra gli altri, sono stati anche premiati l’ex ministro Piero Fassino, l’ex schermitrice Margherita Granbassi, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il giurista Guido Alpa, o ancora, nello stesso ambito del direttore generale Stasi, il governatore veneto Luca Zaia.

«Il nostro ospedale è stato in prima linea nella battaglia contro il Covid, a partire dalla prima terribile ondata – ha aggiunto il direttore generale Stasi -. Dal nostro ospedale il mondo ha imparato molto, ha acquisito dati e analisi preziose. Ora siamo diventati un esempio internazionale, così come il lavoro dei nostri medici e di tutto il personale non solo sanitario».