Ha fatto anche la guerra in Corea

I 75 anni di Chuck Norris Un ranger diventato cult hero

I 75 anni di Chuck Norris Un ranger diventato cult hero
10 Marzo 2015 ore 17:09

Se hai nelle vene un conglomerato di sangue cherokee ed irlandese già sei una persona speciale, se poi entri come poliziotto nella United States Air Force, diventi un campione di arti marziali ed interpreti il Texas Ranger più famoso del mondo allora basta poco per diventare leggendario, anche un semplice blog goliardico. Che sia nella veste di militare, o in quella a lui più congeniale di Walker o a quella di un personaggio scherzosamente onnipotente, Chuck Norris, al secolo Carlos Ray Norris, che oggi compie 75 anni, ha raggiunto una tale popolarità da essere conosciuto praticamente in tutto il globo.

La carriera. Nato in Oklahoma nel 1940, all’età di 18 anni, a causa delle difficoltà incontrate a scuola e dei sempre più crescenti problemi famigliari, Carlos Norris entra nella United States Air Force e viene spedito in missione in Corea del Sud. Nel paese asiatico scopre la sua passione per le arti marziali, iniziando con il Tangsudo, nel quale otterrà la cintura nera, che lo portarono in seguito a fondare un disciplina ibrida tutta sua, il Chun Kuk Do (“La via universale”), scrivendone i principi del codice d’onore. Rientrato negli USA, dal 1968 in poi vinse il titolo di campione del mondo di taekwondo e, per sette anni consecutivi, quello di karate. Chuck Norris si ritirò dall’agonismo con un record di 75 vittorie e 5 sconfitte di karate e 45 vittorie e 8 sconfitte di taekwondo.

 

http://youtu.be/5bxisdu-0_A

 

I film. Sul finire degli anni Settanta viene ingaggiato per dei ruoli di secondo piano in parecchi film d’azione, ma nel 1972 il suo combattimento contro Bruce Lee in “L’urlo di Chen terrorizza anche l’Occidente” lo consacra nell’olimpo dell’action-movie. Seguiranno oltre 30 film interpretati da Chuck, tra i più famosi si ricordano: “Rombo di tuono” (1984), “Il codice del silenzio” (1985) e “Delta Force” (1986). Gli anni compresi tra il 1972 e il 1988 sono quelli in cui Norris si attesta tra i migliori attori di film polizieschi e d’azione assieme a Dolph Lundgren, Steven Seagal, Bruce Willis, Jean-Claude Van Damme, Sylvester Stallone ed Arnold Schwarzenegger.

Walker Texas Ranger ed il calciorotante.  Nel 1993 Chuck Norris crea assieme al produttore Albert Ruddy la serie tv Walker Texas Ranger, della quale veste i panni di vero e proprio tuttofare (arrivando a cantare anche la sigla “The eyes of a Ranger”). Chuck intepreta Cordell Walker, un texas ranger di Dallas, che si occupa di mantenere l’ordine nella zona di competenza, coadiuvato dal collega James Trivette e dalla futura moglie Alexandra Cahill. Viene dato grande risalto nel corso della serie televisiva al mondo western, con numerosi flashback durante i quali Norris interpreta un cacciatore di taglie del passato, e alle arti marziali, il colpo preferito da Walker con il quale stende i suoi avversari è il mitico calciorotante.

Una serie su misura di Chuck. Una serie televisiva fatta su misura per l’attore protagonista, modellandola sulla vita reale di Norris (il sangue cherokee e l’esperienza con il karate), e con un successo immenso, sia a livello di pubblico, viste le 9 edizioni, composte da almeno 20 episodi, e trasmesse in ben 100 paesi, oltre ai 2 film-tv (in Italia è andata in onda su Rete 4 fino all’aprile 2013), sia a livello di critica televisiva: 19 premi vinti su 47 candidature, con almeno un riconoscimento per tutti gli attori principali agli Emmy Award (il più importante premio televisivo internazionale).

8 foto Sfoglia la gallery

Online cult hero. Nel 2005 il conduttore americano Conan O’Brien durante un suo show inizia a prendere scherzosamente in giro Chuck Norris con battute che lo ritraggono come una sorta di superuomo in grado di fare qualunque cosa (del tipo: Chuck Norris può stare in compagnia anche da solo). In brevissimo tempo lo sfottò diventa virale sul web e nascono i “Chuck Norris facts” che trasformano l’attore di Walker Texas Ranger in un online cult hero. Il fenomeno non nuoce assolutamente alla fama di Norris che, con grande senso dell’umorismo, apprezza la comicità che lo vede protagonista di azioni inverosimili ed esagerate, spesso inneggianti alle sue apparenze dure e da combattente. In questo modo Chuck è in grado di avere dei poteri («può toccare il nulla»), avere la meglio sull’impossibile («può affogare i pesci») oppure fare cose paradossali («alla tua età aveva già tre anni in più»). Con questo ampio seguito di gente sulla rete Chuck Norris è tuttora conosciutissimo, nonostante l’assenza dai teleschermi dal 2005 (dopo aver svolto un piccolo cameo in Dodgeball), e oggi tutto il mondo può, scherzosamente o meno, augurargli un felice compleanno. Sperando di non essere colpiti da un calciorotante.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia