Avanti così, si va dritti in B Urge scossa, chiamare Prandelli

Personaggi 07 Marzo 2016 ore 17:52

Tre mesi senza lo straccio di una vittoria, 6 punti nelle ultime 13 partite, 4 soli punti di vantaggio sul Frosinone terz’ultimo (sono cinque, considerati gli scontri diretti, ma sai la consolazione), Genoa e Samp che sorpassano a piè pari una squadra apallica, senza grinta, senza determinazione, senza furore, senza gioco, senza gol.

No, questa non è l’Atalanta che vogliamo, caro Reja e sia detto con la massima stima e il più grande rispetto che lei merita. Ma, purtroppo, questa è l’Atalanta che andrà dritta sparata in serie B, se non riceverà una scossa. Se Colantuono avesse infilato una simile serie nera, sarebbe stato cacciato a furor di popolo. La società sta valutando la situazione, ma urge una sterzata.

Va bene che la Juve è la formidabile Juve che vede Buffon arrivare a 836′ d’imbattibilità; che ha eguagliato il record di 9 partite senza subire gol; che ha vinto 18 delle ultime 19 partite e la rimanente l’ha pareggiata, conquistando 55 punti su 57; che da 15 anni non perde con l’Atalanta cui ha rifilato 21 sconfitte in 23 gare. Va bene tutto. Ma non è possibile non fare un tiro in porta degno di questo nome. Non è accettabile. Non è ammissibile.

E vogliamo parlare della difesa di belle statuine che prende i gol che ha preso, da Barzagli (non segnava da 91 partite, l’ultima rete l’aveva ammollata proprio all’Atalanta) e da Lemina? Cosa ha combinato di male Stendardo per essere fuori da mesi? Forse Toloi e Paletta sono così più forti di lui da giocare sempre e comunque? Perché Diamanti, l’unico che abbia classe e fantasia, parte ancora dalla panchina?

Il Frosinone, ad un certo punto aveva 8 punti di distacco dalla quart’ultima e ora ne ha 4: perché l’Atalanta s’è addormentata da tre mesi e non c’è stato verso di svegliarla? Perché il Frosinone, come il Carpi che impone il pareggio al Bologna, si batte sputando l’anima sino all’ultimo respiro e l’Atalanta traccheggia? Questa squadra è rotolata sull’orlo del precipizio: urge la scossa. Urge cambiare. Chiamate Prandelli. È libero.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli