48 PAGINE SU CITTÀ E 17 COMUNI DELLA PROVINCIA

Cosa c’è nel nuovo BergamoPost che dal 29 dicembre è in edicola

Cosa c’è nel nuovo BergamoPost che dal 29 dicembre è in edicola
29 Dicembre 2017 ore 07:00

Due giorni e il 2017 non sarà altro che un ricordo. Manca sempre meno alla fine dell’anno e il numero di BergamoPost uscito in edicola venerdì 29 dicembre è l’ultimo di questi dodici mesi, quello che, a suo modo, chiude un ciclo ma, contemporaneamente, ne apre un altro volgendo lo sguardo al 2018 che bussa alla porta. Per questi motivi, abbiamo fatto un giornale un po’ diverso, come scoprirete se lo leggerete. Il prezzo è sempre quello, 1,50 euro, e lo potete trovare sia in formato digitale che nelle edicole di Bergamo, Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio. Ma ecco qualche piccola anticipazione.

 

 

Dicevamo di un giornale un po’ diverso: come già un anno fa, anche questo ultimo numero dell’anno abbiamo deciso di dedicarlo ai personaggi che, a nostri parere, nel 2017 hanno lasciato un segno indelebile sulla città e la provincia. La copertina se la prende tutta Gasperini, la cui forza dirompente è andata ben oltre il calcio. Una bellissima intervista esclusiva in cui si racconta a tutto tondo. Gli altri protagonisti, invece, non ve li diciamo… Nonostante le feste, però, non mancano gli argomenti di interesse, tipo il festival Bergamo Jazz che si dimentica il re del jazz, l’intitolazione del parco della Trucca a Lutero e la disfida sul successo (quantomeno discutibile) dello sciopero indetto dai sindacati per i lavoratori di Oriocenter. Per la politica, interessante focus sulla crisi del Pd bergamasco, dove ognuno corre per sé e manca unità; bilancio dell’anno sia per l’Atalanta dei grandi che per quella dei giovani; il ricordo del seriatese Roberto Luzzana, scomparso a luglio e vincitore del Premio Bontà; le proposte dei consiglieri di Dalmine per dare nuova vita all’area delle pensiline (meglio un mercato o degli uffici?); a Stezzano il Comune è stato condannato a pagare quasi trentamila euro; i cinquant’anni del bar Commercio a Osio Sotto, il bar di tutti; gli incredibili numeri del gioco d’azzardo a Treviolo; lo scontro sul Pgt a Torre Boldone; le belle novità a Zanica; a Curno, il sindaco si schiera con i genitori contro il cambio di orario delle scuole; a Gorle, una casa del Tasso per ogni mese; a Comun Nuovo è arrivato il “sì” da Roma per la tangenziale; la Foppa che rialza la testa e i sogni di gloria della Caloni Agnelli nella pallavolo; viaggio nel 2017 del basket bergamasco; la bella storia di Francesca Masserini, 23 anni, di Treviolo e campionessa di sollevamento pesi; tutte le dritte per passare un Capodanno in città o nei dintorni; gustosissimo tour gastronomico nei dieci ristoranti stellati 2017 della Bergamasca. E questo è solo un piccolo assaggio, non vi resta che leggere il resto. Buon fine anno, e soprattutto un felice 2018 a tutti voi. Noi ci leggiamo sempre qua.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia