Fenomeno del web

Edo da Città Alta, re di YouTube che ha raccolto 40 milioni di clic

Edo da Città Alta, re di YouTube che ha raccolto 40 milioni di clic
02 Febbraio 2018 ore 06:00

Impara a impennare, parla della moto che gli sta per arrivare, dà informazioni varie con perfetto stile da mezzobusto, sorride e si diverte, come ci si aspetta da un 16enne che se la passa (giustamente) bene. Edoardo Jannone abita in Città Alta ed è il primo Youtuber bergamasco con quasi 41 milioni di visualizzazioni. Nei suoi video ci sono le scorribande in sella con gli amici, soprattutto, ma anche spaccati di vita familiare, come quando ha preparato l’albero di Natale con la mamma (in due puntate). E la mamma riscuote parecchi consensi tra gli utenti: il video in cui prova un hoverboard è arrivato a un milione e 600 mila visualizzazioni. Un fenomeno social basato su una disinvoltura invidiabile di fronte alla telecamera, un viso allegro dietro gli occhiali grandi (come vuole la moda) e oltre 287mila iscritti al suo canale. In continua crescita.

 

 

Il fenomeno YouTube è incomprensibile per chi ha superato una certa età, ma esiste. Eccome. Rende anche, perché chi ha tanto seguito può diventare un efficace promotore di marchi e tendenze. Influencer, li chiamano. Edoardo posta video dall’ottobre del 2013: si tratta soprattutto di MotoVlog realizzati con i suoi amici. Moto, casco e GoPro (videocamerina che viene montata sul casco) e il gioco è fatto: dieci minuti di clip che tutti corrono a vedere. Giri per le vie cittadine, o anche in luoghi abbandonati (come un giretto al centro servizi delle finanze di Azzano San Paolo, mai terminato), e prove di moto nuove. Incipit nella sua cameretta, poi musica di sottofondo per le parti on the road.

4 foto Sfoglia la gallery

Dopo tanti video con i cinquantini, ora Edo ha ordinato il Tm Smr 125, che gli deve arrivare. Ma già prova quella degli amici, fornendo caratteristiche tecniche (tipo il tipo di terminale messo, cioè la marmitta) agli appassionati. L’ultimo video postato è una storia della moto che sta per abbandonare, l’Hm 50, per passare alla nuova. Un genere che tira molto (dice lui, e c’è da credergli): dall’acquisto, attraverso le varie modifiche tecniche fatte, fino al completamento. E via, a fare il pieno di nuovi clic.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia