Dopo l'eliminazione dall'Europa League

Gasp, occhi lucidi e orgogliosi «Ringrazio tutti, è stato fantastico»

Gasp, occhi lucidi e orgogliosi «Ringrazio tutti, è stato fantastico»
24 Febbraio 2018 ore 05:00

Non perde il sorriso, Gian Piero Gasperini. È un sorriso amaro, quello del mister. L’occhio è leggermente lucido. «C’è delusione adesso, sì – dichiara l’allenatore nell’immediato dopo partita -. Ma non rammarico. Nel complesso abbiamo fatto molto bene, ce la siamo giocata. All’andata, per un momento, abbiamo anche pensato di poterla vincere. La differenza alla fine l’hanno fatta i due gol presi nel finale, quello dell’andata e quello di stasera (giovedì 22 per chi legge, ndr)». Ora fa male, ma la sensazione è che questa cavalcata europea ce la ricorderemo a lungo, comunque andrà il futuro. «È stata un’esperienza fantastica, davvero – continua Gasperini -. Voglio ringraziare tutti. Negli spogliatoi ho voluto dire grazie ai giocatori. Siamo cresciuti, abbiamo giocato sempre alla pari con tutti gli avversari, cosa che non era scontata. Eravamo la Cenerentola del gran ballo, ma ce la siamo cavata bene, no?».

Il rischio è che adesso si faccia sentire il contraccolpo psicologico di un’eliminazione arrivata dopo un 3-2 subito all’andata e un 1-1 al ritorno. Ma Gasp non crede andrà così: «Noi reagiamo forte, siamo testardi. No, non temo contraccolpi. C’è ancora una stagione importante da vivere». Parlando della partita, forse il tecnico avrebbe potuto fare dei cambi prima dell’86’… «Sì, può essere. Era un’opzione. Ma stavamo tenendo bene il campo, ripartivamo convinti, riuscivamo ad essere pericolosi. Se fai gol, la chiudi. Quelli sono attimi decisivi della partita, purtroppo è andata diversamente. Ma va bene dai, in queste partite gli episodi contano molto». Oltre alla delusione, negli occhi lucidi del tecnico nerazzurro c’è anche tanto orgoglio: «Sono contento, veramente. Soprattutto per il fatto che Bergamo ha saputo rappresentare al meglio l’Italia. Sappiamo che stasera tanti tifavano per noi e questo è un successo. Ora dobbiamo ripartire».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia