Menu
Cerca
Da Madame de Stael a...

I dieci personaggi più intelligenti della storia

I dieci personaggi più intelligenti della storia
Personaggi 26 Settembre 2014 ore 10:39

La valutazione del quoziente intellettivo (QI) affonda le sue radici all’inizio del XX secolo, quando lo psicologo francese Alfred Binet ideò una serie di test per permettere di identificare gli alunni con difficoltà di apprendimento; da quel momento in poi, questa metodologia si è sempre più affinata, tanto da poter azzardare risultati anche inerenti a grandi personaggi del passato. In questo modo, è stato possibile stilare una classifica dei 10 uomini più intelligenti della storia.

 

10) Madame de Stael

Una delle figure di maggior spicco nel panorama culturale del XIX secolo, fu donna di lettere e di propaganda politica. Si guadagnò la fama mantenendo un salone per intellettuali, e scrivendo romanzi, opere teatrali, saggi sulla morale, la politica, la storia e anche un certo numero di poesie. QI: 180.

 

9) Galileo Galilei

galileo

Astronomo e matematico italiano, fu uno dei protagonisti della rivoluzione scientifica del ‘500, grazie alla quale, fra le varie scoperte, si definì con certezza la teoria eliocentrica dell’universo. QI: 185.

 

8) Bobby Fischer

bobby fischer

Il più giovane campione del mondo di scacchi, imparò i primi rudimenti del gioco a 6 anni, e già a 16 decise di abbandonare la scuola per dedicarcisi completamente, infrangendo ogni record di partite consecutive vinte; nella sua carriera, perse una sola partita ufficiale. QI: 187.

 

7) Ludwig Wittgenstein

wittgenstein

Austriaco naturalizzato inglese, è considerato da molti il più grande filosofo del XX secolo. Rivoluzionò il campo della filosofia analitica, ispirando diversi scrittori e anche registi. QI: 190.

 

6) Blaise Pascal

pascal

Pensatore in grado di spaziare dalla filosofia, alla matematica fino alla religione, ha gettato le basi per la moderna teoria delle probabilità, e ha formulato quella che è divenuta la “legge della pressione di Pascal”. QI: 195.

 

5) John Stuart Mill

Filosofo, economista e teorico dell’utilitarismo di matrice inglese del XIX secolo, influenzò profondamente il pensiero del suo tempo, riscuotendo grande successo in un terreno così intriso di moralismo e sotterfugi com’era l’Inghilterra vittoriana. QI: 200.

 

4) Gottfried Wilhelm von Leibniz

Filosofo tedesco che scrisse prevalentemente in latino e in francese. Educato nel diritto e nella filosofia, Leibniz assunse un ruolo importante nella politica europea e nella diplomazia del suo tempo. Fu anche un grande matematico, teorizzano il sistema binario, fondamento di tutte le scienze informatiche moderne. QI: 205.

 

3) Emanuel Swedenborg

Scienziato, mistico cristiano, filosofo e teologo di origine svedese, si dedicò all’interpretazione delle Scritture, intese come la Parola di Dio. Poco dopo la sua morte, devoti seguaci crearono la società Swedenborgiana dedicata allo studio del suo pensiero. Queste società formarono il nucleo della Chiesa della Nuova Gerusalemme, o Chiesa Nuova. QI: 206.

 

2) Leonardo da Vinci

leonardo

Piazza d’onore per uno dei più grandi geni della storia italiana (e non solo). Fu pittore, scultore, ingegnere e architetto, creando opere immortali in ognuno di questi campi; basti pensare alla Gioconda o all’Ultima Cena o alle tante scoperte meccaniche che hanno successivamente permesso l’invenzione di tanti macchinari moderni. QI: 208.

 

1) Johann Wolfgang von Goethe

goethe

Una delle menti più eclettiche che mai si siano viste, fu poeta, drammaturgo, romanziere, scienziato, statista, regista teatrale, critico e artista. Goethe è l’unica figura letteraria tedesca il cui prestigio internazionale eguaglia quello dei filosofi e dei compositori “supremi” della Germania. Nella cultura letteraria dei paesi di lingua tedesca, ha avuto una posizione così dominante che già dalla fine del XVIII secolo,i suoi scritti vennero descritti come “classici”. In una prospettiva europea, rappresenta la figura centrale e insuperabile del movimento romantico. QI: 210.