La posta degli amori sfigati Tutti abbiamo un’altra chance

20 Gennaio 2018 ore 09:45

Cara Alba,
Non so se il problema sono io o è lei, la mia amica, di cui non farò il nome perché in fondo le voglio bene. Però il fatto è che mentre io faccio una fatica incredibile a trovare un uomo che sia in grado non dico di amarmi, ma anche solo di farmi ricordare cosa significhi stare bene, lei ne trova a bizzeffe. Storielle passeggere, vissute con una leggerezza che mi lascia basita . Non sono quella che tanti definirebbero bigotta, ma non capisco come lei possa saltare da un letto all’altro (anche se spesso è il letto di casa sua) con quella facilità. Dice di cercare l’amore, ma secondo me, se solo ogni tanto si fosse fermata, quell’amore che cerca l’avrebbe già trovato almeno due o tre volte nell’ultimo anno. Io, invece, niente. Zero. Nulla. Deserto dei Tartari. E così mi incazzo quando lei viene da me e cerca consiglio o si lamenta dell’ennesimo uomo che, a suo dire, l’avrebbe «usata». Usata? Ma dove? Ma quando? È lei che usa loro e neppure se ne accorge. Ora, dimmi Alba, il problema sono io o è lei?
Con confusione,

Valeria

 

Cara Valeria,
Purtroppo non ho buone notizie per te. L’inclinazione alla leggerezza sentimentale non si impara: o ce l’hai o non ce l’hai. Quella sicurezza del piano B sempre pronto, uomini che cadono dal cielo, scambiati come figurine. Lei che usa gli uomini come kleenex; tu che con i kleenex ti asciughi le lacrime che versi per loro. È questione di sensibilità; nel tuo caso, probabilmente, di ipersensibilità. La distanza fra te e la tua anonima amica sta nei geni e nelle aspettative. Mentre tu vedi nell’amore la salvezza della tua vita e sei disposta a consacrare la tua felicità a questo totem della “relazione stabile”, la tua amica si accontenta della consapevolezza di un messaggino giornaliero e di un letto riscaldato per qualche ora. A te interessano di più la colazione, il pranzo e la cena del giorno dopo, di quello successivo e di quello ancora successivo. Vuoi puntare sui grandi numeri? Sforzati e abbassa le aspettative. Maschi a ore puoi trovarne quanti ne vuoi, ma non ti aspettare che si fermino nel tuo letto. E se anche dovessero fermarsi, sarebbe solo perché tu mostri di non volerlo fare. Il risultato non è poi così diverso visto che, alla fine, la tua amica si sente usata. Scegli se è meglio o peggio di come ti senti tu. Probabilmente in amore – o in sua assenza – scegliamo tutti il fardello che possiamo sopportare, salvo lamentarci e dichiarare di volere l’esatto opposto. Vuoi un rapporto di qualità? Aspetta, sorridi spesso e lascia perdere qualche paura. Nonostante questo deserto dei Tartari che vedi, siamo tutti fatti per un altro amore, un’altra occasione, un altro vuoto. Non mi stupirei se, fra qualche mese, quando avrai una relazione come ora la immagini, penserai che questi mesi di «zero» sono stati la vacanza extra lusso e senza pensieri che ti ha concesso il destino.
Alba

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia