Da Oprah Winfrey alla Mogerini

Le donne che sono al potere e stanno facendo la differenza

Le donne che sono al potere e stanno facendo la differenza
28 Febbraio 2018 ore 09:15

Secondo i dati dell’Unione Interparlamentare solo il 23 per cento dei seggi è occupato da donne, che sono ministri solo in un caso su cinque. Solo quindici nel mondo sono i capi di Stato donne; le donne che, però, sono al potere e stanno facendo la differenza sono molte di più di quel che si crede. Dalla politica all’imprenditoria, dalla finanza al mondo dello spettacolo, tante sono le figure femminili che stanno facendo parlare di sé.

 

In politica

8 foto Sfoglia la gallery

Se Angela Merkel e Theresa May non hanno bisogno di presentazioni, tra le altre donne che stanno lasciando il segno in politica, ci sono Tsau Ing-wen, prima Presidente donna di Taiwan, e Michelle Bachelet, alla guida del Cile dal 2016. Alla prima si deve il riallacciamento delle relazioni diplomatiche del paese con gli Stati Uniti, mentre la Bachelet sta portando avanti importanti riforme nel campo dei diritti civili, come la parziale depenalizzazione dell’aborto e il disegno di legge per legalizzare i matrimoni omosessuali.

Italiana è invece l’Alto rappresentante dell’Unione Europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, scelta da Forbes per il suo impegno finalizzato a dare all’UE un ruolo più incisivo e per aver difeso, opponendosi alla posizione di Trump, l’accordo nucleare con l’Iran. Meno conosciute ma altrettanto rappresentative del potere rosa in ambito politico sono Ruth Bader Ginsburg, Sonia Sotomayor e Elena Kagan, tre dei nove magistrati della Corte Suprema degli Stati Uniti (tra cui Sonia, prima ispanica a ricoprire questa mansione). La donna premier più giovane del mondo è invece la trentasettenne neozelandese Jacinda Ardern. Al Kenya si deve invece un altro traguardo nell’empowerment femminile e nell’inclusione sociale, ovvero l’elezione di Peris Tobiko, la prima donna Masai diventata parlamentare nel paese.

 

Nell’imprenditoria

7 foto Sfoglia la gallery

Nel mondo imprenditoriale tante sono le donne che, per la prima volta in posizioni cruciali in grande aziende internazionali, stanno lasciando il segno nei settori che gestiscono. Tra loro c’è Mary Barra, prima donna a diventare Ceo nell’industria automobilistica mondiale, carica che General Motors le ha offerto nel 2014, dopo 33 anni al servizio dell’azienda. Della stessa età è anche Harriet Green che, oltre ad essere  General Manager di IBM, viene riconosciuta come una delle donne che più hanno contribuito alla diffusione della tecnologia e della scienza, impegnandosi anche in percorsi di supporto per donne e ragazze in tutto il mondo. Sheryl Sandberg, invece, è la numero due di Facebook, direttrice operativa del colosso dei social media. Da sempre impegnata per valorizzare il ruolo delle donne sul lavoro, ha fondato Lean In, un’organizzazione no profit che favorisce la leadership rosa, sottolineando anche, dopo la tragica morte del marito, quanto sia importante la resilienza e la voglia di rialzarsi. Susan Wojcicki è, invece, la Ceo di Youtube, nonché proprietaria del garage nel quale anni fa nacque Google, di cui la Wojcicki fu capo della divisione pubblicitaria. Sempre in ambito imprenditoriale, spicca Laurene Powell Jobs, vedova di Steve, che ha fondato e presiede l’Emerson Collective, un’organizzazione che promuove politiche in materia d’istruzione per aiutare gli studenti bisognosi e migliorare scuole e università. Melinda Gates, invece, oltre ad essere la moglie del fondatore di Microsoft, è anche la presidente della Bill & Melina Foundation, associazione filantropica impegnata anche in una battaglia contro il sessismo, per dare più spazio alle donne nell’ambito scientifico e in quello tecnologico. Proprio nel settore tech spicca un’altra figura femminile: Wendy Tan White, General Partner dell’incubatore inglese Entrepreneur First, tra le donne europee più potenti nel settore del tech e paladina dell’empowerment femminile.

 

Il mondo dello spettacolo

Si chiude in bellezza con un’icona del mondo dello spettacolo: Oprah Winfrey, regina dei talk show televisivi americani, produttrice e presentatrice, che, dopo aver subito abusi sessuali e un aborto quando era adolescente, è diventata un simbolo del potere femminile. Una self-made woman che si è creata una carriera da zero e che è ora fortemente impegnata nel sostenere le donne in difficoltà.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia