Dopo lo 0-8 in Europa League

«I nostri difensori sono dei bomber Musa? Brucia le tappe, è bravo»

«I nostri difensori sono dei bomber Musa? Brucia le tappe, è bravo»
Personaggi 04 Agosto 2018 ore 04:45

Dopo uno 0-8 in trasferta, non può che essere contento e soddisfatto Gian Piero Gasperini, che nella conferenza della vigilia aveva chiesto attenzione e concretezza. «È stata un’esperienza anche questa – esordisce il tecnico dell’Atalanta – perché è molto strano fare un pareggio 2-2 in casa e vincere 8-0 in trasferta. Siamo partiti molto forte perché volevamo giocare su ritmi alti, abbiamo fatto subito un gol, dopo pochi minuti eravamo 0-3 e ciò ha sicuramente contribuito sul loro calo. Per il Sarajevo era un po’ la partita della stagione, c’era grande attesa e questa situazione probabilmente ha portato poi al tracollo».

In campo si è rivisto Freuler, alla prima stagionale. «Rientrando Freuler, Pessina, che all’andata aveva fatto bene, ha giocato in una posizione diversa. Non sapendo mai come vanno queste partite, ho fatto quella scelta per avere qualche arma a gara in corso visto che davanti siamo un po’ contati». Contati, ma con Papu e Barrow in grande spolvero. «Musa è un ragazzo che brucia le tappe. In avanti siamo a posto e sono convinto che farà bene perché è un ragazzo positivo. Il prossimo turno preliminare ci dà la possibilità di inserire Pasalic, recuperare IIicic e portare nella miglior condizione Zapata e altri giocatori che sono un po’ indietro».

Ora si guarda al futuro. «Ci aspetta una trasferta molto distante contro un avversario che non conosciamo benissimo. Dovremo fare molto velocemente in questi giorni. Il nostro obiettivo è la qualificazione alla fase a gironi e ci impegneremo al massimo per raggiungerla, consapevoli che le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Noi siamo dentro la stagione, giochiamo ogni giovedì, poi, dopo il ritorno del successivo turno preliminare, inizierà anche il campionato e di fatto saremo impegnati ogni tre giorni. Ci sarà una fitta alternanza, dovremo stare bene e continuare così cercando di affinare la preparazione senza tralasciare nulla». Infine sono stati decisivi ancora una volta i gol dei difensori. «Sono dei bomber. Stanno segnando tutti. Noi abbiamo sempre segnato con i difensori e anche contro il Sarajevo ci hanno aiutato nello sbloccare il risultato. Ma oggi era importante che segnassero Papu e Barrow».

Infine fiocco azzurro in casa Gomez. «Dopo il gol cercavo il pallone. Mia moglie Linda aspetta il terzo figlio e volevo festeggiare con questa dedica – afferma il Papu nel post-gara –. Siamo stati bravi a rimanere concentrati e a trovare la via del gol anche dopo il 3-0».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità