Gli eventi da Milano a Napoli

Oggi è il Darwin Day. Cioè?

Oggi è il Darwin Day. Cioè?
12 Febbraio 2015 ore 10:52

La scienza è uno di quei campi in cui le scoperte non finiscono mai. E da quando nella mente umana si è accesa la scintilla della conoscenza, sono iniziate a fioccar teorie, studi e scoperte che hanno cercato non solo di spiegare l’origine e il comportamento delle cose, ma anche il modo in cui migliorarle. Questa storia di progresso ed evoluzione constante è fatta (ed è stata fatta) da uomini che con la loro tenacia e passione sono riusciti ad aggiungere, granello dopo granello, contributi fondamentali al sapere. Per questa ragione si rende loro onore.

Il 12 febbraio – cioè oggi – di ogni anno, per esempio, si festeggia il Darwin Day. Si tratta di una giornata in cui vengono organizzati convegni, appuntamenti e mostre che hanno per argomento i temi più disparati in ambito scientifico. Questa tradizione è nata in Inghilterra e negli Stati Uniti immediatamente dopo la morte del grande scienziato (avvenuta nel 1882) e continua ancor oggi in tutto il mondo. In Italia, il Darwin Day si è iniziato a celebrare solo a partire dal 2003.

 

http://youtu.be/5GzYLYBvpoo

 

Gli appuntamenti in Italia. In Italia l’usanza di festeggiare il Darwin Day si è diffusa solo da pochi anni ma si contano comunque molti gli appuntamenti in programma su tutta la penisola. L’evento più importante e che riscuote maggior interesse mediatico è quello organizzato a Ferrara. Qui il museo di storia naturale insieme al Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università tra l’11 febbraio e il 19 marzo organizzano una serie di conferenze e proiezioni gratuite sul concetto di specie. A Milano, invece, visto che a breve verranno aperti i padiglioni di Expo, il Museo di Storia Naturale si focalizzerà  sul rapporto tra evoluzione e alimentazione con un’intera giornata di approfondimenti e iniziative. Spostandosi più a Sud, l’Università Federico II di Napoli ha promosso una ricca serie di eventi che andrà avanti fino al 24 febbraio, con focus su vari temi che vanno dalla biologia alla paleontologia fino ad arrivare alla geologia. [Per conoscere tutti gli eventi, città per città, consigliamo un bell’articolo di Wired, qui].

 

 

Vita (in breve) di Charles Darwin. Charles Darwin è nato a Shrewsbury, in Inghilterra, ed è morto a Londra nel 1882. Giovanissimo, seguì le orme del padre e del nonno, iniziando a studiare medicina, disciplina che però poi abbandonò per conseguire la carriera ecclesiastica. A Cambridge seguì numerose lezioni di William Whewell (colui che coniò il termine “scienziato”) e si appassionò alla storia naturale. Spinto proprio da questo interesse e dal suo amore nei confronti della natura, si imbarcò sul Beagle, per una crociera di cinque anni che gli avrebbe fatto esplorare le coste sudamericane. Durante questo viaggio, approfondì alcune sue intuizioni e gli si presentò l’occasione di raccogliere anche moltissimo materiale di studio. Al termine di questa spedizione aveva formulato la sua teoria evoluzionista, che avrebbe messo poi per iscritto nel suo celebre trattato intitolato L’origine delle specie (1859). Era una tesi nuovissima e completamente rivoluzionaria. In sostanza, teorizzava che “gruppi” di organismi di una stessa specie si evolvono gradualmente nel tempo attraverso il processo di selezione naturale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia