Quegli applausi di Bergamo a Higuain sono un gol di civiltà

21 Dicembre 2015 ore 10:30

Caro Direttore,

in margine ad Atalanta-Napoli, c’è un applauso da rivolgere al pubblico dello stadio Achille e Cesare Bortolotti (quando il Comune di Bergamo si degnerà di ratificare ufficialmente la denominazione dell’impianto, sarà sempre troppo tardi). Il tributo che i tifosi atalantini hanno rivolto a Gonzalo Higuain è un gol di civiltà sportiva che fa onore a Bergamo. Dimostra, una volta di più, come un altro calcio sia possibile. Allo stesso modo, la trasformazione dell’impianto, fortemente voluta da Percassi, inaugurata con la ristrutturazione della tribuna centrale e la realizzazione del gioiello pitch view, conferma: lo stadio della nostra città diviene una bomboniera di tifo, di passione, di cultura sportiva, con il caposaldo della Curva Nord, in un contesto sempre più moderno e funzionale. C’è un salto di qualità del fenomeno Atalanta che non riguarda soltanto la classifica brillante e il bel gioco di Reja. Quegli applausi a Higuain vogliono dire anche questo.

Xavier Jacobelli

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia