Oro massiccio 18 carati, 36,8 cm di altezza, 6,175 kg.

Quelli di Paderno Dugnano che fabbricano la coppa

Quelli di Paderno Dugnano che fabbricano la coppa
12 Giugno 2014 ore 11:20

Oro massiccio 18 carati, 36,8 centimetri di altezza, 6 chili e 175 grammi. La Coppa del Mondo viene costruita a Paderno Dugnano, nella storica azienda della provincia milanese GDE Bertoni.

La famiglia Bertoni comincia a produrre medaglie e trofei all’inizio del Novecento. Nel 1960 si aggiudica la costruzione e la fornitura della medaglia commemorativa ufficiale dei Giochi Olimpici di Roma.
Il 1971 è l’anno della svolta. L’anno prima il Brasile ha vinto definitivamente la Coppa Jules Rimet, perché il regolamento della FIFA prevedeva che ne sarebbe entrata in possesso la nazionale per prima vincitrice di tre mondiali. Ne serviva una nuova.
La famiglia Bertoni si aggiudica il concorso, presentando un modello di argilla dello scultore e orafo milanese Silvio Gazzaniga. Da allora, la Coppa del Mondo è made in Italy, pur mantenendo marchio e copyright di proprietà FIFA.

Il primo ad alzarla a cielo fu il capitano tedesco Franz Beckenbauer (Germania Ovest), per i mondiali 1974 in Germania dell’Ovest. Poi Daniel Passarella (Argentina) in Argentina 1978, Dino Zoff (Italia) in Spagna 1982, Diego Armando Maradona (Argentina) in Messico 1986, Lothar Matthäus (Germania Ovest) in Italia 1990, Dunga (Brasile) in Stati Uniti 1994, Didier Deschamps (Francia) in Francia 1998, Cafu (Brasile) in Corea del Sud-Giappone 2002, Fabio Cannavaro (Italia) in Germania 2006, Iker Casillas (Spagna) in Sudafrica 2010. Chi sarà il prossimo? Chi alzerà la Coppa al cielo il 13 luglio al Maracanã?

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia