Guardatevi le anteprime

Tutte le nomination ai Golden Globe

Tutte le nomination ai Golden Globe
11 Dicembre 2015 ore 10:44

I Golden Globe rappresentano sicuramente un concorso cinematografico meno luccicante degli Academy Awards, ma sono utilissimi per farsi un’idea di quali film saranno al centro dell’attenzione in questo lungo periodo di attesa, che culminerà a febbraio con la notte degli Oscar. Diciamo che i Golden Globe sono i fratelli minori degli Oscar: i protagonisti dei primi tendenzialmente lo sono anche per i secondi. Basti a noi italiani l’esempio della Grande bellezza: vincitore del Golden Globe, favorito all’Oscar e poi vincitore dello stesso.

 

 

Iñárritu e Tarantino. Questa edizione in particolare fornisce qualche indicazione interessante, perché le nomination arrivano in anticipo rispetto all’uscita di almeno un paio di film attesissimi e quindi ne certifica a priori la qualità. Stiamo parlando dell’ottava pellicola di Quentin Tarantino, The Hateful Eight, e dell’altrettanto importante Revenant del regista Alejandro González Iñárritu (fresco vincitore di vari Oscar con Birdman), con protagonista Leonardo Di Caprio, che invece ha un rapporto più problematico con la statuetta (come sa bene Matthew McConaughey). Un primo responso a busta chiusa pare confermarci la grande ispirazione di Iñárritu in questi anni; il suo film, in uscita a dicembre/gennaio, fa incetta di candidature: miglior film drammatico, regia, attore in un film drammatico e colonna sonora. Anche la nuova fatica di Tarantino ha ricevuto una buona accoglienza, anche se meno calorosa: immancabile la candidatura alla miglior sceneggiatura, sezione in cui Quentin spadroneggia spesso, ma anche quella per la colonna sonora di Ennio Morricone ci fa decisamente piacere. Infine, nomination per Jennifer Jason Leigh come attrice non protagonista. Nel cast stellare di Hateful Eight (da Samuel L. Jackson a Tim Roth, da Kurt Russel a Bruce Dern), l’ha spuntata forse l’attrice meno nota tra gli “otto odiosi”.

 

 

Mad Max e il tramonto degli effetti speciali. Queste candidature danno altre indicazioni importanti. Una su tutte: Mad Max è stato apprezzato e amato proprio da tutti, dal pubblico come dalla critica. Finalmente un film di azione e adrenalina che entra nelle classifiche di fine anno e viene candidato a premi prestigiosi. Il lavoro straordinario di George Miller ha pagato: nomination come miglior film drammatico e miglior regia, nemmeno aspetti tecnici quindi. Sono candidature sacrosante perché Miller ha mostrato, anzi ha dimostrato che il cinema non si fa con gli effetti speciali; le corse sfrenate nel deserto del film sono state realmente effettuate e il risultato è sotto gli occhi di tutti. Forse il cinema in CGI (grafica al computer) è sul viale del tramonto; lo stile ad esempio del Racconto dei racconti di Garrone pare dar ragione a questa tesi.

 

 

Carol e altri film non ancora usciti da noi. Questi premi sono sempre un po’ strani per noi italiani perché molte volte vediamo candidate delle opere che non sono ancora uscite nelle sale del Belpaese. Quest’anno il caso più evidente è dato da Carol: film già molto apprezzato a Cannes, è protagonista anche in questo frangente. Il capolavoro di Todd Haynes porta a casa ben cinque nomination, in sezioni importanti: miglior film, regia, le due attrici e la colonna sonora. Purtroppo noi italiani dovremo aspettare fino al 5 gennaio per goderci le vicende della coppia omosessuale interpretata da Cate Blanchett e Rooney Mara.

Altri film importanti che ancora non possiamo vedere sono sicuramente Steve Jobs di Aaron Sorkin (4 candidature, in Italia esce il 21 gennaio), La grande scommessa di Adam McKay sul tracollo finanziario del 2007-2008 (4 nomination, in Italia il 7 gennaio) e Il caso Spotlight su alcuni casi di pedofilia in ambito parrocchiale (3 candidature importanti, uscirà solo il 18 febbraio da noi). E poi: chi non è curioso di vedere Al Pacino nel ruolo di una rock star sessantenne in Danny Collins? La performance gli è valsa la candidatura come miglior attore in un film commedia o musicale, ma la pellicola non è ancora stata acquistata da nessun distributore italiano.

 

 

Un paio di serie tv formidabili. Queste nomination sono l’occasione buona anche per parlare di un alcune serie tv mandate in onda negli scorsi mesi in America. Mr. Robot è tra i candidati alla miglior serie drammatica. Si tratta di un’opera di qualità eccellente da tutti i punti di vista. La sua messa in onda in Italia è iniziata da pochi giorni, su Premium Stories: un consiglio, non perdetevela. Altro serial di gran qualità è Narcos, anch’esso candidato: narra la vicenda di Pablo Emilio Escobar con un taglio quasi documentaristico e un rigore assoluto nei dettagli. È una delle più convincenti produzioni della rampante Netflix. Ad uno sguardo più generale, Fargo (seconda stagione) la fa da padrone con tre candidature. Verrà trasmessa in Italia su Sky Atlantic a partire dal prossimo 22 dicembre; se i produttori hanno mantenuto il livello della prima stagione, non fatichiamo a capire il perché di queste numerose candidature. Appuntamento al 10 gennaio per le premiazioni.

 

Nomination per il miglior film 
Spotlight
The Revenant
Mad Max: Fury Road
Carol
Room

Miglior attore
Bryan Cranston – Trumbo
Leonardo DiCaprio – The Revenant
Eddie Redmayne –The Danish Girl
Michael Fassbender – Jobs
Will Smith – The American Can

Miglior attore di commedia o musical
Christian Bale – The Big Short
Steve Carell – The Big Short
Matt Damon – The Martian
Al Pacino – Danny Collins
Mark Ruffalo – Infinitely Polar Bear

Miglior regista
Todd Haynes – Carol
Tom McCarthy – Spotlight
Ridley Scott – The Martian
Alejandro González Iñárritu – The Revenant
George Miller – Mad Max

Miglior sceneggiatura
Emma Donahughe – Room
Charles Randolph
Adam McKay
Aaron Sorkin – Steve Jobs
Quentin Tarantino – Hateful Eight

Miglior film d’animazione
Animal Lisa
The Good Dinosaur
Inside Out
Peanuts Movie
Shaun the Sheep Movie

Miglior colonna sonora
Carter Burwell – Carol
Alexandre Desplat – The Danish Girl
Ennio Morricone – The Hateful Eight
The Revenant
Steve Jobs

Miglior canzone
Love Me Like You Do, 50 Shades of Grey
One Kind of Love, Love and Mercy
See You Again, Furious 7
Simple Song #3, Youth
Writing’s On the Wall, Sam Smith

Miglior film commedia  o musicale
The Martian
Trainwreck
The Big Short
Joy
Spy

Miglior attrice
Cate Blanchett – Carol
Brie Larson – Room
Rooney Mara – Carol
Saoirse Ronan – Brooklyn
Alicia Vikander – The Danish Girl

Miglior attrice di musical o commedia
Jennifer Lawrence, Joy
Melissa McCarthy, Spy
Amy Schumer, Trainwreck
Maggie Smith, Lady in the Van
Lily Tomlin, Grandma

Miglior attore non protagonista
Paul Dano, Love & Mercy
Idris Elba, Beasts of No Nation
Mark Rylance, Bridge of Spies
Michael Shannon, 99 Homes
Sylvester Stallone, Creed

Miglior attrice non protagonista
Jane Fonda – Youth
Jennifer Jason Lee – The Hateful Eight
Helen Mirren – Trumbo
Alicia Vikander – Ex Machina
Kate Winslet – Steve Jobs

 

TELEVISIONE

Serie drammatica
Empire
Game Of Thrones
Mr. Robot
Narcos
Outlander

Serie comedy o musical
Casual
Mozart In The Jungle
Orange Is The New Black
Silicon Valley
Transparent

Attore in una serie drammatica
Jon Hamm – Mad Men
Rami Malek – Mr. Robot
Wagner Moura – Narcos
Bob Odenkirk – Better Call Saul
Liev Schreiber – Ray Donovan

Attrice in una serie drammatica
Caitriona Balfe – Outlander
Viola Davis  – How To Get Away With Murder
Eva Green – Penny Dreadful
Taraji P Henson – Empire
Robin Wright – House Of Cards

Attore in una serie comedy
Aziz Ansari – Master Of None
Gael Garcia Bernal – Mozart
Rob Lowe – The Grinder
Patrick Stewart – Blunt
Jeffrey Tambor – Transparent

Attrice in una serie comedy
Rachel Bloom – Crazy Ex-Girlfriend
Jamie Lee Curtis – Scream Queens
Julia Louis-Dreyfus – Veep
Gina Rodriguez – Jane The Virgin
Lily Tomlin – Grace & Frankie

Attrice non protagonista – tv
Uzo Aduba – Orange Is The New Black
Joanne Froggatt – Downton Abbey
Regina King – American Crime
Judith Light – Transparent
Maura Tierney – The Affair

Attore non protagonista – tv
Alan Cumming – The Good Wife
Damian Lewis – Wolf Hall
Ben Mendelsohn – Bloodline
Tobias Menzies – Outlander
Christian Slater – Mr. Robot

Miniserie, film tv
American Crime
American Horror Story: Hotel
Fargo
Flesh & Bone
Wolf Hall

Attrice di miniserie, film tv
Kristen Dunst – Fargo
Lady Gaga – American Horror Story: Hotel
Sarah Hay – Flesh & Bone
Felicity Huffman – American Crime
Queen Latifah – Bessie

Attore di miniserie, film tv
Idris Elba – Luther
Oscar Isaac – Show Me A Hero
David Oyelowo – Nightingale
Mark Rylance – Wolf Hall
Patrick Wilson – Fargo

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia