Persone
Non solo bella

Beatrice Farina, la ventenne di Gorlago che rappresenterà Bergamo a Miss Italia

«Mi piacerebbe tantissimo fare la psicologa e aprire uno studio mio. Contestualmente vorrei proseguire la mia esperienza nello spettacolo»

Beatrice Farina, la ventenne di Gorlago che rappresenterà Bergamo a Miss Italia
Persone 23 Novembre 2021 ore 13:17

Una storia di impegno e riscatto, quella di Beatrice Farina, ragazza di 20 anni di Gorlago che si recherà a Roma per le pre-finali di Miss Italia 2021. Con la sua fascia di Miss Bella dei Laghi, scelta insieme ad altre nove ragazze lombarde ed unica della nostra provincia, se la giocherà nel concorso di livello nazionale.

Un risultato, quello ottenuto finora, che risulta ancor più significativo nel momento in cui, intervistata da BergamoNews, racconta del suo difficile passato, segnato dai problemi legati alla dislessia e alla discalculia e l'emarginazione dei compagni di scuola alle elementari, che la consideravano, a suo stesso dire, non di bell'aspetto.

5 foto Sfoglia la gallery

«A scuola andavo male, facevo tantissima fatica nonostante mi impegnassi, ero bruttina, portavo gli occhiali e mi vestivo in modo dimesso - racconta Beatrice -. Venivo presa in giro, mi sentivo inferiore ai miei compagni e i miei insegnanti non mi aiutavano, non mi capivano. Poi ho iniziato ad andare da una psicologa e questa esperienza mi ha radicalmente cambiata: ho infatti scoperto di essere dislessica e discalculica». La svolta è stata alle medie, attraverso gli incontri con l'esperta e il recupero della fiducia in se stessa, dopo che aveva capito che la sua condizione non era legata a una sua colpa, ma a difficoltà nell'apprendere con sistemi tradizionali.

Si iscrive poi a Scienze Umane a Bergamo, dove studia con profitto riuscendo infine a diplomarsi con un voto di maturità di 95/100, un traguardo che neanche lei avrebbe mai pensato di raggiungere. Adesso sta proseguendo il suo percorso universitario per diventare una psicologa, con l'intenzione di aiutare a sua volta gli altri.

Accanto all'impegno negli studi, c'è anche la partecipazione ai concorsi per Miss Italia, un'avventura che comincia nel 2018, quando su consiglio della madre a 17 anni si iscrive e vince inizialmente la fascia di Miss Mascotte. Nel 2019 è ammessa quindi alle pre-finali, ma poi rinuncia per l'impossibilità di partecipare a tutte le competizioni, dato che in estate si era concessa una vacanza negli Stati Uniti. Nel 2020, con l'arrivo della pandemia, le selezioni vengono fatte via social e viene selezionata nella prima fase in un gruppo di cinque ragazze lombarde, per poi però essere esclusa nella seconda manche. Quest'anno ha avuto la possibilità di riprovarci, dopo che per le pre-finali sono state ammesse le ragazze selezionate, in quello prima, nel corso della prima tornata.

Adesso l'attende Roma e vede il suo futuro pieno di prospettive: «Mi piacerebbe tantissimo fare la psicologa e aprire uno studio mio. Contestualmente vorrei proseguire la mia esperienza nel mondo dello spettacolo. Mi piacerebbe studiare teatro e recitazione perché penso di essere portata, amo stare sul palco. Sono giovane ma credo di essermi già presa le mie rivincite».