Persone
L'addio

Bergamo ricorda David Sassoli: «Persona generosa e limpida»

Il presidente del Parlamento europeo ospite di Molte fedi delle Acli provinciali di Bergamo a settembre

Bergamo ricorda David Sassoli: «Persona generosa e limpida»
Persone 11 Gennaio 2022 ore 11:58

«È stato un grandissimo onore poter ospitare David Sassoli, scomparso questa notte, all’interno della nostra rassegna – dichiara Daniele Rocchetti, presidente delle Acli provinciali e ideatore di Molte Fedi -. Ed è difficile trovare le parole per salutare una persona così generosa e limpida. Rimangono quelle parole che non smettono di tracciare orizzonti concreti per la nostra Europa e la nostra Italia. Grazie David per la tua lungimiranza, sobrietà e riservatezza. Abbiamo perso un uomo delle istituzioni, un politico autorevole. Con te se ne va una passione indomabile per il bene comune».

Le parole a cui si riferisce Rocchetti, pronunciate dal presidente del Parlamento Europeo il 9 settembre in dialogo con Nando Pagnoncelli nei primi giorni di Molte Fedi sotto lo stesso cielo, erano queste: «L’esperienza del Covid ci ha detto dove la democrazia europea è pronta ed efficiente e dove non lo è. Per esempio non lo è in alcuni meccanismi. Perché se le scelte devono avvenire all’unanimità e prevedendo il diritto di veto ci sarà sempre la possibilità di rinviare le soluzioni e non di affrontarle. Su questo si gioca molto il rapporto con l’opinione pubblica. Questo è quello per cui stiamo lavorando: una democrazia europea che sia in grado di prendere decisioni e di non rinviare i problemi. Abbiamo visto troppe volte l’Europa rinviare i problemi. Serve una riflessione sul meccanismo democratico europeo».