Persone
La classifica di Forbes

Le star morte più ricche del 2014

Le star morte più ricche del 2014
Persone 07 Gennaio 2015 ore 13:35

Ebbene sì, c’è vita dopo la morte. O almeno c’è vita economica, per qualcuno, dopo la morte, soprattutto se sei stata una delle celebrità più conosciute e amate sulla terra. Il nome di tante star internazionali, infatti, dopo il loro passaggio a miglior vita è diventato un vero e proprio brand, capace di vendere e intrigare consumatori di tutto il mondo, forse addirittura più che in vita. Lo sa bene la Max Factor, nota casa di produzione di cosmetici dalla storia centenaria, che ha annunciato nei giorni scorsi che il prossimo volto della sua campagna pubblicitaria sarà niente di meno che… Marilyn Monroe. Infatti, nonostante siano passati 52 anni dal giorno in cui la bellissima icona bionda di Hollywood venne ritrovata morta nella sua casa, ad appena 36 anni, Marilyn resta un personaggio dal peso mediatico non indifferente. E la Max Factor ha deciso di puntare su di lei nel 2015. Gli spot saranno incentrati sull’importanza del make-up nella trasformazione della Monroe da semplice bella ragazza a vera e propria bomba sexy di un’epoca.

 

mac-marilyn-monroe-makeup-collection

 

Perché Marilyn. Il motivo per cui è stata scelta proprio la Monroe per questa campagna pubblicitaria è abbastanza chiaro: poche donne, anche tra quelle ancora in vita, hanno la stessa capacità attrattiva di questa diva dei tempi andati. Ma c’è di più: Marilyn, infatti, negli anni ’40 era un’abituale cliente della Max Factor. In quegli anni era da poco morto il signor Max Factor, l’uomo che creò l’impero del make-up e della cosmetica che oggi conosciamo bene. Nato in Russia nel 1872, nel 1914 si trasferì a Los Angeles per avvicinarsi alla nascente industria del cinema. Il suo obiettivo era rivoluzionare il mondo della cosmetica e renderlo, soprattutto, qualcosa alla portata di tutte, non solo delle più grandi star. Visionario del make-up, non fece fatica ad imporsi nel mondo di Hollywood. Nel 1916 iniziò anche a commercializzare i primi ombretti e le prime matite, articoli che per la prima volta venivano resi disponibili a tutte le donne e non solo alle star. Nel 1920, Factor lanciò la prima linea completa di cosmetici, chiamata “Make-up”, termine da lui stesso coniato. Fu un successo incredibile: ogni donna desiderava quei prodotti, Marilyn Monroe compresa.

Un business dopo la morte. E così Marilyn Monroe, a 52 anni dalla sua morte, torna ad essere protagonista del mondo dello spettacolo. E a far guadagnare chi detiene oggi i diritti sull’uso del suo nome e della sua immagine. Non una novità visto che, secondo Forbes, nel 2014 Marilyn Monroe ha incassato ben 17 milioni di dollari da morta. Tantissimo, ma non la celebrità deceduta che ha guadagnato di più. La Monroe, in questa speciale classifica, si piazza solamente al sesto posto. La star morta che nell’anno appena passato ha incassato di più è Michael Jackson: 140 milioni di dollari. Merito della pubblicazione del suo secondo album postumo, Xscape, debuttato al secondo posto delle classifiche. Durante i Billboard Music Awards, il Re del pop è anche tornato in vita grazie ad un ologramma che ne ha proiettato un’esibizione. Un’esperienza incredibile, che dovrebbe ripetersi, nei prossimi mesi, con Bettie Page (nona in questa particolare classifica di Forbes con 9 milioni di dollari incassati nel 2014) che, a 7 anni dalla sua morte, tornerà sui palchi di Las Vegas con uno spettacolo al cui centro ci sarà proprio un suo ologramma.

 

 

Dietro Jackson, occupa la seconda posizione Elvis Presley (55 milioni di dollari). L’Authentic Brands Group acquistò i diritti per Elvis a 125 milioni nel 2013, un affare che a fronte di questi incassi sembra esser stato veramente azzeccato. I vertici della società hanno annunciato che stano lavorando anche loro alla realizzazione di uno spettacolo incentrato sull’ologramma di Elvis. Al terzo posto, a sorpresa, Charles Schulz, il brillante fumettista creatore della grande famiglia Peanuts, il cui protagonista indiscusso è Snoopy. Con 40 milioni di dollari incassati nel 2014, a ben 14 anni dalla sua morte, si prevede un’impennata degli introiti grazie ad un film di prossima realizzazione della Fox, incentrato proprio sui suoi personaggi. La “top 5” è completata da Elizabeth Taylor (quarta con 25 milioni di dollari) e Bob Marley (quinto con 20 milioni di dollari). Se per la prima, a rendere tanto, sono ancora oggi i suoi film e i suoi profumi, per il secondo il merito è dell’incredibile merchandising costruito attorno alla sua figura, brandizzato con lo slogan “Live Relaxed”.

Ecco una gallery con le celebrità che da morte, nel 2014, hanno incassato di più secondo Forbes.

12 foto Sfoglia la gallery