Persone

I voti al mercato delle sette sorelle La Roma supera la Juve, per ora

Persone 13 Agosto 2015 ore 11:00

Premessa doverosa: il mercato si fa minuto per minuto e, sino alle 23 del 31 agosto, può succedere di tutto. Ma il Direttore Ettore Ongis reclama le pagelle di Ferragosto delle Sette Sorelle, le squadre che sulla carta si contenderanno scudetto e posto in Europa. Dunque, ecco i voti. Provvisori, s’intende. Ma, quando si parla di calcio, nulla fa più discutere delle pagelle. E noi siamo qui apposta.

ROMA 9. Dzeko, Salah e Szczesny sono i fiori all'occhiello di Sabatini, come i quasi 60 milioni incamerati dal Milan per le cessioni di Bertolacci e Romagnoli. Se riesce a trovare un sostituto per il ragazzo che in rossonero vuole emulare Nesta, il direttore sportivo vince l’oscar dell’estate.

JUVE 8,5. I campioni hanno fatto la rivoluzione e non è ancora finita. Via Pirlo, Tevez e Vidal, ecco Dybala e Madzukic (subito a segno nella finale di Supercoppa), con Khedira ko, ma già convalescente e Rugani che assieme a Romagnoli formerà la coppia centrale della Nazionale per molti anni a venire. Cercasi trequartista (Draxler, Goetze, Gundogan, ma nelle ultime ore è spuntato Ramires) e terzino di fascia (Siqueira; occhio, però, al Psg).

MILAN 8. Era dal 2001 che Berlusconi non spendeva tanto: è già arrivato a 100 milioni di euro. Aspettando di sapere se tornerà Ibrahimovic, Galliani stringe per Witsel. Lo Zenit chiede 35 milioni, il Milan ne offre 25 più bonus. Si tratta. Se arrivasse il belga, sarebbe finalmente l’uomo giusto al posto giusto.

INTER 8. Le manca Perisic, però si è già rifatta i connotati. Miranda, Murillo, Jovetic e, su tutti, Kondogbia: un investimento da 40 milioni per tornare in Champions League. Thohir e Mancini si giocano ogni chance: non possono fallire, altrimenti fra un anno l’Inter dovrà vendere i pezzi migliori per esigenze di bilancio.

NAPOLI 7,5. Sarri e non solo. La svolta empolese di De Laurentiis ha portato anche Valdifiori e Hysaj, con il supercolpo dell’ex udinese Allan a centrocampo. In difesa ecco Chiriches, capitano della Romania in cerca di rilancio dopo i chiaroscuri del Tottenham. Il vero uomo in più è Higuain: non ha ancora prolungato sino al 2019, ma è rimasto. Napoli quest’anno si divertirà molto più di quanto non si sia divertita con il secondo Benitez.

FIORENTINA 7. Kalinic è l’uomo che Paulo Sousa vuole per irrobustire l’attacco dopo la partenza del poco rimpianto Gomez. Giuseppe Rossi promette di essere il grande “acquisto” dell’estate. Mario Suarez in mezzo al campo è già un leader. Gilberto e Astori rafforzano la difesa.

LAZIO 6,5. Investimenti giovani di alta qualità (Khisna, Hoedt, Milinkovic Savic), tuttavia, a Pioli manca un grande centravanti e Lotito deve gestire il caso Keita. Il presidente non intende spendere sino a quando non saprà se la Lazio si sarà qualificata per la fase a gironi della Champions. Il precedente del Napoli di un anno fa non gli ha insegnato nulla. Attenti, perché il Bayer Leverkusen è un brutto cliente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter