Tempo di elezioni

Pezzotta a Roma invita Meloni a Bergamo, Carnevali "annuncia" Gandi e Messina

Il candidato di centrodestra ha anche citato l'esempio Atalanta. La candidata di centrosinistra anticipa i nomi di una possibile Giunta

Pezzotta a Roma invita Meloni a Bergamo, Carnevali "annuncia" Gandi e Messina
Pubblicato:
Aggiornato:

Manca poco più di una settimana alla prossima tornata elettorale e per i candidati sindaco di Bergamo rappresenta un ultimo colpo di coda per ribadire la propria posizione politica. Da un lato c'è Andrea Pezzotta, in corsa per il centrodestra, che è salito sul palco della kermesse di Fratelli d'Italia a Roma invitando il presidente Giorgia Meloni qui; dall'altro, Elena Carnevali, nome del centrosinistra, che ha annunciato già due nomi certi di una sua possibile futura Giunta.

«Avete presente l'Atalanta? Seguirò il loro schema»

Pezzotta è intervenuto questo pomeriggio, sabato 1 giugno, in piazza del Popolo a Roma nell'ambito della kermesse organizzata da Fratelli d'Italia.

«Io vengo da Bergamo - ha esordito il candidato -, città importante della Lombardia. È governata da anni dal centrodestra. Ma ci sono alcune città come Milano, come Brescia e ahimè come Bergamo, che sono governate da tempo dal centrosinistra. È una cosa che dovrebbe essere studiata dal punto di vista antropologico. La mia missione? È quella di rimuovere questa anomalia. Partendo da Bergamo, per poi portare questa nuova aria su Brescia, Milano. Se Giorgia venisse a Bergamo a darci una mano, sarebbe molto gradita».

Il candidato di centrodestra ha anche parlato della squadra di casa, creando un'analogia con gli obiettivi della sua visione politica. «Vi dico soltanto, sapete a Bergamo, quale squadra di calcio gioca? Avete mai sentito parlare dell'Atalanta? Sapete che straordinario risultato è riuscito a raggiungere qualche giorno fa. Squadra di provincia che è salita sul tetto d'Europa col bilancio in ordine. Con tutto in ordine. Ebbene, io cercherò di seguire quello schema e cercherò finalmente di riportare anche Bergamo verso il centrodestra».

Messina e Gandi i primi nomi certi

Tra i primi nomi certi di un'eventuale Giunta, in caso di vittoria alle elezioni di Elena Carnevali, ci sono quelli dell'attuale vicesindaco Sergio Gandi e dell'attuale assessora alle Politiche sociali Marcella Messina, nonché capolista della Lista Gori per Carnevali. La decisione è stata presa insieme a tutti i rappresentanti della coalizione, nel segno della continuità con l'amministrazione uscente.

«Ho grande stima di Marcella e di Sergio - ha spiegato la candidata di centrosinistra -, che in questi anni non solo hanno svolto il loro ruolo di assessori mettendo tutto il loro tempo, la loro competenza e la loro passione per fare di Bergamo la città che è oggi, garantendo sempre il massimo della presenza e della vicinanza ai cittadini, ma che tanto hanno fatto anche in questi mesi per aggiornare e innovare le proposte che abbiamo recepito nel nostro programma per Bergamo».

Carnevali ha inoltre aggiunto che «è prematuro parlare di specifici assessorati o deleghe, che andranno assegnati in base alla composizione della squadra. Intanto non posso che ringraziarli per aver assicurato a me e a Bergamo la loro disponibilità».

Commenti
mauro vaerini

che fortuna, la Meloni a Bergamo..... stiamo bene anche cosi....grazie Andrea.

Rene'

Bravo sig. Pezzotta segua l esempio dell'Atalanta. Esempio di integrazione di molteplici nazionalità che vanno dalla Nigeria al Mali e alla Guinea, passando da Argentina, Albania, Croazia, Bosnia Erzegovina, Russia, Brasile, Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Italia, che con una forte impronta bergamasca hanno raggiunto degli obbiettivi storici... Lo ricordi specialmodo ai suoi alleati che hanno un idea di "società" molto ma molto diversa da quella espressa nei fatti dall'Atalanta

Claudio

Leggo in altro sito che Pezzotta considera una anomalia il fatto che Milano Bergamo e Brescia siano governati dal centrosinistra mentre in regione impera il centrodestra...l'anomalia è esattamente il contrario: le città lombarde ben amministrate sono del centrosinistra la regione spendacciona dalla sanità traballante e del centrodestra, mi pare incontrovertibile...

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali