Menu
Cerca
Il video della presentazione

Le prime parole di Letizia Moratti assessore al Welfare: «Se riparte la Lombardia, vince il Paese»

Presentati anche Guido Guidesi, neo assessore allo Sviluppo economico, e Alessandra Locatelli, neo assessore alla Famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità

Politica 09 Gennaio 2021 ore 12:46

«Se vince la Lombardia vince il Paese». Si presenta così il neo assessore al Welfare e vicepresidente regionale Letizia Moratti, nel corso della conferenza stampa per introdurre anche gli altri componenti della nuova giunta alla guida del Pirellone: Guido Guidesi, assessore allo Sviluppo economico, e Alessandra Locatelli, assessore alla Famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità.

«La nuova Giunta è a tutti gli effetti operativa – ha sottolineato il presidente Attilio Fontana -. Questo momento per la nostra Regione è quello della ripartenza. Stiamo affrontando una fase difficile dell’epidemia, ma con la convinzione che con le vaccinazioni riusciremo a sconfiggere il virus. Abbiamo idee e proposte che in parte abbiamo realizzato e in parte realizzeremo: ce la faremo. C’è grande determinazione, attraverso il lavoro della giunta potremo contribuire a rilanciare la Lombardia e, di conseguenza, l’intero sistema paese». Letizia Moratti, che ha definito «del tutto inaspettata» la proposta di assumere il vertice dell’assessorato guidato in precedenza da Giulio Gallera, ha spiegato di aver «valutato questo compito con attenzione, perché il momento è difficile e drammatico».

Tra le prime mosse del neo assessore al Welfare vi sarà l’apertura di un tavolo di confronto con i direttori generali delle Ats, delle Asst e di tutte le strutture accreditate lombarde. Quindi aprirà un confronto anche con i sindacati dei medici e delle professioni sanitarie, ma anche con il mondo del volontariato e con i sindaci. «Mi metto al servizio dei lombardi – ha commentato Moratti -. Lo faccio con tutto il mio impegno, lavorerò di squadra con la e condividendo le proposte con l’intero Consiglio, maggioranza e opposizione. Lavoreremo insieme ai professionisti sanitari e ci confronteremo con il Governo: usciremo dall’emergenza solo se saremo uniti».

A margine della conferenza stampa Letizia Moratti ha anche commentato l’avvio della campagna anti-Covid. «Non ho ancora preso contatto con il commissario Arcuri – ha concluso -. Il piano vaccinale sta proseguendo nei tempi prestabiliti, ma faremo tutto il possibile per migliorarlo ulteriormente. Ci sono due buone notizie: la prima è che il vaccino sviluppato da Moderna è stato autorizzato dall’Ema, la seconda che la Commissione europea ha acquistato altri vaccini anche perché non è possibile comprarli direttamente».