Adesivi e colle industriali, come fare la scelta migliore

Adesivi e colle industriali, come fare la scelta migliore
28 Ottobre 2020 ore 07:20

In molti settori industriali la scelta dei collanti e degli adesivi riveste un ruolo di primo piano e condiziona gli standard di qualità della produzione. Un valido punto di riferimento in questo ambito è rappresentato dagli adesivi 3M, sinonimo di efficienza e di performance ottimali. Ma quali sono gli aspetti che devono essere presi in considerazione in vista di una scelta oculata e soddisfacente? In realtà le variabili che entrano in gioco sono numerose: il processo di produzione, la superficie e la giunzione, ma anche la rilavorazione e l’automazione, senza dimenticare la possibilità di semplificare la catena di approvvigionamento.

Un vasto assortimento di prodotti chimici

La gamma di prodotti chimici è così ampia che ci si può imbattere in tantissime soluzioni in termini di resistenza, adesione e flessibilità. Il primo passo da compiere per una scelta appropriata è quello di capire con che tipo di assemblaggio si ha a che fare: si può trattare, per esempio, del fissaggio di guarnizioni con sigillatura, ma anche della laminazione di superfici ampie o dell’assemblaggio di giunzione di dimensioni ridotte. Una volta individuata la tipologia di assemblaggio è facile scegliere gli adesivi e i nastri più indicati, tenendo conto dei metodi di produzione tradizionali e della geometria delle giunture. 

Le colle poliuretaniche

Se si lavora nel settore edile, è molto probabile che si abbia bisogno di colle poliuretaniche, su cui si fa spesso affidamento per incollare i pannelli isolanti. Si tratta di soluzioni che si fanno apprezzare perché consentono di effettuare incollaggi molto flessibili, anche se la loro resistenza meccanica è piuttosto contenuta, a maggior ragione se la temperatura ambiente è alta, in confronto con gli adesivi epossidici. Una pistola termica può servire per velocizzare la polimerizzazione di queste colle, che si verifica per reazione con l’umidità; una colla poliuretanica bicomponente è raccomandata, invece, in presenza di un ridotto tasso di umidità.

I materiali dei substrati

Gli adesivi e i nastri sono in grado di incollare un ventaglio molto ampio di tipologie di substrati: al variare di questi ultimi si ha a che fare con caratteristiche diverse, che – come si può facilmente intuire – hanno una certa influenza sulle possibilità di incollaggio. Tra le peculiarità del substrato che è necessario valutare per trovare l’adesivo giusto ci sono la pulizia della superficie, la sua rugosità, la sua trama e la sua energia superficiale. È evidente, pertanto, che è molto importante essere consapevoli delle caratteristiche dei materiali da incollare.

Le colle epossidiche

È consigliabile adottare una colla epossidica quando si ha la necessità di dare vita a giunti che assicurino una resistenza meccanica molto alta alla pelatura, al taglio e agli impatti. Tuttavia un prodotto adesivo di questo tipo dovrebbe essere impiegato solo nel caso in cui si abbia a disposizione una pistola ad aria calda o, ancora meglio, un sistema a infrarossi o un forno: infatti, si tratta di una resina che si asciuga e si indurisce a caldo, non al di sotto dei 100 gradi di temperatura. Quando è necessario assemblare utensili realizzati in carburo di tungsteno, le colle epossidiche possono prendere addirittura il posto della saldatura.

Come dovrà essere usato il prodotto?

Un altro elemento a cui si deve prestare attenzione per trovare gli adesivi industriali più in linea con le proprie necessità riguarda le modalità di utilizzo del prodotto finale. In altri termini, è indispensabile sapere in quali condizioni e in che modo sarà usato il prodotto: il che vuol dire essere a conoscenza della possibilità di esposizione all’umidità, a temperature estreme o ai raggi UV.

I consigli per trovare gli adesivi industriali migliori

I migliori adesivi industriali sono in grado di distribuire le sollecitazioni in maniera omogenea e garantiscono in simultanea l’incollaggio e la sigillatura. Spesso hanno la capacità di isolare i metalli, allo scopo di evitare le conseguenze della corrosione galvanica. Gli adesivi permettono di impiegare substrati più sottili, meno pesanti e meno costosi, in quanto riescono a incollare materiali differenti ed evitano il ricorso al fissaggio meccanico o alla foratura. È evidente, poi, che un processo di saldatura presuppone un costo di produzione più elevato, anche perché richiede una fase produttiva in più, senza dimenticare il fatto che le saldature devono essere molate e le superfici imperfette devono essere rifinite, mentre i fori vanno in ogni caso sigillati.

Rivenditori 3M a Bergamo

Molti sono i rivenditori 3M sul nostro territorio, marchio noto e apprezzato a livello internazionale per le sue soluzioni innovative e in grado di offrire performance di alto livello. Gli adesivi industriali 3M sono pensati per rendere i processi produttivi più semplici, ma anche per diminuire i tempi richiesti per l’assemblaggio dei prodotti. Tra i rivenditori presenti in provincia di Bergamo, Emmecinque è in grado di proporvi il catalogo completo di colle, biadesivi e nastri adesivi capaci di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza produttiva.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia