Sponsorizzato

Come curare la spalla dolorosa a Bergamo e provincia

Cause, diagnosi e terapia illustrate dal dottor Fabio Codato, medico chirurgo ortopedico

Come curare la spalla dolorosa a Bergamo e provincia
10 Luglio 2020 ore 12:14

A chi rivolgersi in caso di spalla dolorosa a Bergamo e provincia? Tra i medici chirurghi ortopedici in attività sul territorio c’è anche il dottor Fabio Codato che ci spiega quali sono le cause e i sintomi della malattia.

Spalla dolorosa a Bergamo e provincia, il dottor Codato

Il dottor Fabio Codato, specializzato in ortopedia e traumatologia, spiega che per ogni caso di spalla dolorosa è necessario provvedere con una terapia personalizzata.”Per effettuare la diagnosi – aggiunge lo specialista – bisogna valutare con attenzione ogni dettaglio. La spalla dolorosa, infatti, può essere provocata da cause differenti. A determinare dolore possono essere una lesione della cuffia dei rotatori, instabilità traumatica (TUBS) e instabilità multidirezionale non traumatica (AMBRI). Anche conflitti sub acromiali, tendinopatia calcifica  cuffia rotatori, artrosi acromion claveare e  artrosi gleno omerale possono determinare l’insorgere del problema. Infine, in alcuni casi anche capsuliti adesive e tendiniti contribuiscono a generarlo”.

Dott Fabio Codato

La diagnosi

Per effettuare una corretta diagnosi della malattia è necessaria dapprima una visita specialistica con accurata anamnesi. In caso di sospetta spalla dolorosa, spiega il dottor Codato, lo specialista prescrive diversi esami d’accertamento. Tra questi sono sempre presenti radiografia, ecografia, PICO Tac e risonanza magnetica con o senza mezzo di contrasto. Una volta in possesso di tutti gli esiti il paziente torna dallo specialista che confermerà il primo sospetto, oppure individuerà come responsabile del dolore un’altra patologia.

Come si cura

Il medico procederà in un primo momento alla prescrizione di una terapia conservativa. L’indicazione per il paziente sarà quella di ricorrere a farmaci anti-infiammatori non steroidei come i FANS, quindi di intraprendere un percorso di fisioterapia sfruttando tecnologie quali laser, magnetoterapia, tecarterapia e ultrasuoni. Inoltre, si prescrive il rinforzo muscolare. Se, una volta compiuti questi passi, il dolore non passa, è possibile ricorrere a opportune infiltrazioni a base di cortisone e acido ialuronico in modalità, naturalmente, personalizzata.

L’intervento chirurgico

All’occorrenza, in caso di esito negativo del protocollo conservativo, l’estrema ratio è quella dell’intervento chirurgico. “Si tratta dell’ultima opzione – precisa il dottor Codato – Sarà il chirurgo ortopedico a stabilire le modalità. Oggi è possibile eseguire l’operazione con tecnica classica (a cielo aperto), oppure per via artroscopica, accelerando così il recupero post-operatorio e riducendo le cicatrici”.

Spalla dolorosa a Bergamo e provincia, informazioni

Per qualsiasi informazione sulla spalla dolorosa il dottor Fabio Codato è a disposizione dei pazienti all’email, codato.fabio73@gmail.com, o al recapito telefonico 339.5892520.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia