Le farmacie di turno a Bergamo: come funzionano le farmacie in Italia

Le farmacie di turno a Bergamo: come funzionano le farmacie in Italia
18 Novembre 2020 ore 07:56

In Italia i farmaci devono essere venduti all’interno di punti vendita che rispondono ad alcuni requisiti necessari. Il primo riguarda la costante presenza di un farmacista laureato e abilitato dall’ordine dei farmacisti; oltre a questo, visto che si tratta di un servizio di pubblica utilità, le farmacie di una specifica zona devono garantire tale servizio 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana. Per svolgere questo compito le varie farmacie d’Italia si accordano tra di loro, in modo da suddividere le aperture straordinarie su turni settimanali. Quindi una farmacia di turno a Bergamo sarà attiva 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, a settimane alterne.

La regolamentazione delle farmacie in Italia

In sostanza, una farmacia è un punto vendita che svolge un’attività sui generis, per questo motivo particolarmente regolamentata. Questa regolamentazione offre alle farmacie la possibilità di ricevere un ampio numero di clienti aggiuntivi: chi ha la necessità di acquistare un farmaco vendibile esclusivamente dietro presentazione di apposita prescrizione medica, è obbligato a recarsi in una farmacia. Questi farmaci, infatti, nel nostro Paese non sono vendibili online, nelle erboristerie o nelle farmacie presenti all’interno dei centri commerciali. L’onere è quello di offrire questo servizio pubblico con una certa costanza. Per farlo le farmacie a Bergamo e in altre grandi città si accordano tra di loro, in modo da garantire un servizio costante e regolare, anche durante le ore notturne e nei giorni di festa.

L’accesso alle farmacie di turno a Bergamo

A Bergamo, come in qualsiasi città italiana, nella maggior parte delle ore di apertura straordinaria le farmacie di turno non sono completamente aperte. Solitamente le serrande sono abbassate e le porte chiuse. La bandiera esterna, quella con la croce verde per intenderci, deve però essere accesa, a dimostrare che il servizio di distribuzione di farmaci è attivo. Il cittadino che necessita di un farmaco ha la possibilità di chiamare il farmacista all’interno del punto vendita, il quale interloquirà con il cliente aprendo la porta, o anche attraverso piccole aperture. Spesso tale servizio “a breve distanza” avviene solo per le ore notturne; nelle prime ore della sera e del mattino la farmacia di turno potrebbe essere aperta, come nelle comuni ore di attività. Molto dipende poi dal singolo punto vendita e dalla sua ubicazione. In alcune zone le farmacie di turno sono aperte, con accesso all’interno. Capita ad esempio nei grandi esercizi, dove gli addetti presenti durante il turno sono numerosi.

Cosa si può acquistare in una farmacia di turno

I regolamenti dei turni delle farmacie indicano questi negozi come punti di distribuzione dei farmaci con obbligo di presentazione di prescrizione, la cosiddetta ricetta del medico. Detto questo, non ci sono limitazioni a ciò che la farmacia di turno a Bergamo può offrire ai clienti che si presentano durante le ore notturne. Di fatto tutti i prodotti disponibili all’interno della farmacia sono ammessi alla vendita anche nel corso delle ore notturne.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia