Piemonte

"Il turismo outdoor sarà il nostro punto di forza"

L'assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio presenta la campagna di rilancio del brand

"Il turismo outdoor sarà il nostro punto di forza"
02 Giugno 2020 ore 01:50

Per il rilancio del turismo in Piemonte si lavora ad una campagna di rilancio del brand Piemonte, ma le idee sono molte.

Estate in Piemonte” incentiva il turismo di prossimità andando a contribuire economicamente sul pernottamento dei turisti: la Regione pagherà alle strutture una notte aggiuntiva oltre a quelle già prenotate dal cliente. A preoccupare il settore ricettivo, non sono solo i protocolli di sicurezza e i relativi costi, ma anche la reale capacità di spesa che a fine emergenza avranno i potenziali clienti.

Vittoria Poggio

Commenta l’assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio: “Lo scenario attuale sarà sicuramente diverso, non possiamo pensare che tutto ritorni in poco tempo come prima. Penso che i visitatori saranno per lo più i nostri vicini di regione, e poi noi stessi: i piemontesi. Il nostro territorio, per fortuna, offre scenari di attrattività molto diversi tra loro e questo è il nostro punto di forza. Il cicloturismo e il turismo outdoor saranno i nostri punti di forza, anche per le esigenze di distanziamento sociale. L’enogastronomia andrà per la maggiore ma occorrerà ancor più lavorare per trovare risposte di nicchia, distanti dalle masse”.

Il settore turistico piemontese vale circa il 7,4% del Pil del Piemonte e nel 2018 ha superato per la prima volta i 15 milioni di presenze (+1,35%), arrivando a registrare oltre 5 milioni e 200.000 arrivi (+1,86%), grazie ad un andamento positivo dei mercati esteri (+3,63% di arrivi e +4,48% di presenze rispetto all’anno precedente), motivo per il quale il Piemonte, l’anno scorso, è stato insignito dell’importante riconoscimento di Lonely Planet come prima regione da visitare all’interno della classifica “Best in Travel”.

Gli effetti dell’emergenza sanitaria rischiano di vanificare gran parte del lavoro svolto in regione – che si è ritagliata una nuova veste a partire dalle Olimpiadi del 2006 – da tutti gli attori, privati e istituzionali, coinvolti nel settore turistico. Fin dall’inizio la Regione Piemonte ha costituito un tavolo tecnico permanente con gli operatori del settore, per raccogliere le istanze e per accompagnarli alla ripartenza, oltre ad aver elaborato una serie di misure contributive a fondo perduto per sostenere il comparto nelle più immediate necessità.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia