Tutti al mare!

Spiagge da sogno e acque limpidissime

L'Italia è il Paese ideale per gli amanti del mare, con 407 spiagge su cui sventola la Bandiera Blu

Spiagge da sogno e acque limpidissime
13 Luglio 2020 ore 15:37

Con più di 8.000 km di costa, l’Italia è il Paese ideale per gli amanti del mare. L’estrema varietà delle sue coste infatti la rende perfetta per ogni tipo di vacanza e di viaggio all’insegna della natura, del divertimento e del relax.

Le Bandiere Blu 2020

E la bellezza del mare nostrano è riconosciuta anche a livello internazionale, come attestano le Bandiere Blu, che quest’anno sono aumentate: nel 2020 sono 195 i comuni che hanno ottenuto il riconoscimento dedicato alle località marinare e lacustri con le acque più pulite e il maggior rispetto dell’ambiente. In totale, le spiagge Bandiere Blu nel 2020 sono 407. Le località premiate nel 2019 sono state tutte riconfermate, mentre ci sono state ben 12 new entry. Nel 2020 hanno ottenuto il riconoscimento anche 75 approdi turistici, 3 in più rispetto al 2019.
Le Bandiere Blu sono attribuite ogni anno dalla ong internazionale Fee (Fondazione per l’educazione ambientale), sulla base di quattro parametri: educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza.
Non potendo girare tutta l’Italia in queste pagine, presentiamo alcune delle località più vicine a noi.

Liguria da record

Sestri Levante, la Baia del Silenzio

Il record italiano non è che una conferma: la Liguria, per l’undicesimo anno consecutivo, è in cima alla classifica per la qualità delle spiagge. Sono ben 32 le località liguri in cui nel 2020 sventolerà la Bandiera Blu.
Fare tutto l’elenco sarebbe impossibile, perciò citiamo alcune località, partendo dalla new entry di Ponente. La spiaggia di Diano Marina è color dell’oro, lunga più di tre chilometri, inizia accanto al porto turistico e termina ai piedi delle scogliere di Capo Berta: qui il mare, quando è di buon umore, sa assumere colori davvero “caraibici”. Morbida e calda è la sabbia finissima, bassi i fondali marini, adattissimi ai bambini: gli stabilimenti balneari dianesi sono la location ideale per appassionate partite di beach volley o per corsi di acquagym.
Proseguendo nel Savonese, abbiamo la Baia dei Saraceni a Varigotti, frazione di Finale Ligure, la spiaggia più amata della Liguria. Lunga, ampia, libera, di sabbia bianca granulosa e dal mare limpidissimo con tonalità turchese e smeraldo. Proprio a ridosso della meravigliosa scogliera rocciosa di Capo Noli.
Passiamo in provincia di Genova, con l’altra novità 2020: il borgo di Sestri Levante è unico al mondo per il suo lungo promontorio e la bellezza delle due spiagge che viste da Punta Manara sembrano quasi toccarsi. La Baia delle Favole, animata e attrezzata, con vista aperta sul mare. Più riservata, l’incantevole Baia del Silenzio, con un mare trasparente, poco profondo, le casette sulla spiaggia che vi riflettono i colori pastello e decine di barche di pescatori ancorate sull’acqua.
Infine, lungo il sentiero delle Cinque Terre ci sono molte baie meravigliose, accessibili via mare o lungo sentieri per esperti camminatori. Scendendo una piacevole scalinata, passo dopo passo, si apre la vista della spiaggia di Eco del Mare a Lerici.

Toscana, turismo e ambiente a braccetto

Viareggio

Mare cristallino, acque limpide, spiagge ben tenute e che offrono il massimo del comfort e dei servizi, mantenendo sempre il rispetto per l’ambiente. Sono le 20 località balneari della Toscana che hanno conquistato la Bandiera Blu 2020.
Partendo da nord, segnaliamo alcune località. In provincia di Massa-Carrara, bagnata dalle onde, nel comune di Montignoso, si trova Cinquale, ideale per rilassanti vacanze alle terme o in spiaggia, sempre suggestiva in queste zone con i picchi dei monti alle spalle. Viareggio, la città del Carnevale ma anche la perla della Versilia, si è aggiudicata la Bandiera Blu per la sua spiaggia e per quella di Torre del Lago Puccini. La costa pisana è per chi ama il relax e le spiagge più riservate, lontane dal caos e dalla folla: spiagge sabbiose, mare limpido e vaste pinete mediterranee si trovano a Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone. Il Parco Naturale della Sterpaia nel territorio di Piombino è conosciuto anche per il suo ricco ecosistema ambientale, costituito da dune, aree agricole e una interessante foresta umida. Tanti tesori da scoprire anche sul Monte Argentario, un’isola mancata, collegata alla Toscana da un lembo di terra. Qui si trovano meravigliose scogliere, baie nascoste, ma anche spiagge con stabilimenti balneari per chi desidera ogni servizio e comfort.

Emilia Romagna, non solo divertimento

Cesenatico

L’Emilia Romagna conferma le 7 località eccellenti dello scorso anno. La Bandiera blu dunque continua a sventolare a Comacchio (Ferrara), a Ravenna e Cervia (Ravenna), a Cesenatico (Forlì-Cesena) e, in provincia di Rimini, a Igea Marina, Misano Adriatico e Cattolica.
Venire in Emilia Romagna è un viaggio da fare lentamente, tuffandosi nel blu dell’Adriatico, visitando le celebri città d’arte come Ravenna e Rimini, immergendosi nelle bellezze naturali del Parco del Delta del Po o andando alla scoperta di antichi borghi costieri come Cervia, Cesenatico, Comacchio, o di quelli dell’immediato entroterra, come Bertinoro o Santarcangelo di Romagna. Da queste parti il cibo e il vino sono molto più di un nutrimento: sono arte e scienza. La costa adriatica dell’Emilia Romagna è anche la Riviera del divertimento: di giorno sa sorprendere con tantissime attività e sport che si possono praticare sulle sue spiagge dorate; di notte si trasforma nella culla della movida d’Italia con tantissimi locali, cocktail bar e discoteche dei dintorni di Milano Marittima, Rimini e Riccione.

Veneto, 150 km di coste per tutti i gusti

Caorle

Quest’anno sul litorale veneto sventoleranno nove Bandiere Blu. Per la prima volta la spiaggia di Porto Tolle va ad aggiungersi a quelle di Bibione, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti, Lido di Venezia, Sottomarina e Rosolina. Qui ne vediamo solo alcune.
Caorle è annoverata tra i Borghi Storici Marinari – Gioielli d’Italia, località dalla forte tradizione peschereccia che fonde tra loro cultura ed enogastronomia, natura e ben 18 km di spiagge Bandiera Blu e Bandiera Verde. Un piccolo gioiello dell’Alto Adriatico, custode di un fascino senza tempo e di una storia antica: le abitazioni dai colori vivaci, le piccole calli e i campielli ricordano una piccola Venezia e la sua architettura, mentre il porto e la laguna narrano di un antico villaggio di pescatori. Presso il Porto Peschereccio ancora oggi è possibile assistere al rituale dell’asta ad orecchio che si ripete da secoli al Mercato Ittico Comunale. E proprio il pescato freschissimo rende Caorle meta gourmet dell’Alto Adriatico, tutta da scoprire grazie al progetto Gusta Caorle. Suggestive sono, infine, le aree naturalistiche oggi protette, come la laguna, Vallevecchia e l’Oasi Marina, mentre l’arte e la scultura danno vita ad una delle più belle passeggiate del litorale: ScoglieraViva.
Con i suoi tre centri turistici – il Centro, il Faro e la Pineta – Jesolo offre ai suoi ospiti paesaggi naturali e occasioni di svago diversi. Spiagge ampie e attrezzate per rilassanti bagni di sole o per esaltanti esperienze sportive, una pineta che invita alle passeggiate immersi nella quiete e nella frescura, la campagna attraversata dai placidi corsi d’acqua del Sile e del Piave, luoghi ideale per escursioni in bicicletta.
La nona Bandiera blu del Veneto sventola a Porto Tolle, all’interno del Parco Regionale del Delta del Po. La località è stata premiata per la bellezza e la pulizia delle spiagge di Boccasette, Barricata e delle Conchiglie.

In Friuli Venezia Giulia tra sabbia, laguna e rocce

Lignano Sabbiadoro

Mare e spiagge dorate, laguna, riviere di scogli e baie solitarie. Una costa lunga 130 chilometri in grado di soddisfare gusti ed esigenze di tutti i tipi, da chi desidera relax e benessere a chi vuole abbinare alla voglia di sole anche attività e scoperta del territorio. Bike, natura, nautica e outdoor: non manca nulla nell’offerta dedicata al mare del Friuli Venezia Giulia, che si presenta quest’anno sul portale www.marefvg.com con un migliaio di esperienze “live” adatte a tutti gli ospiti, dalle famiglie ai giovani agli appassionati di sport. Le località balneari offrono infatti diverse opportunità per praticare sport acquatici tra kitesurf, windsurf, vela, canoa, kayak e sup, con un piede nell’Adriatico e l’altro nella laguna, tra paesaggi e paradisi naturali, e rappresentano anche il punto di partenza ideale per numerose escursioni. Tra queste “Sea&Taste”, sette esperienze per conoscere la regione attraverso l’enogastronomia e la Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia, senza dimenticare arte, cultura e tradizioni.
Il Friuli Venezia Giulia conferma anche quest’anno le sue due Bandiere Blu. Un’oasi in cui abbinare il relax a ogni tipo di divertimento: è questa l’essenza di Lignano, a metà strada tra Venezia e Trieste, con 8 chilometri di spiaggia fine e dorata e un mare tranquillo. Grado è un’elegante cittadina di mare con un centro storico dal fascino veneziano che si rivela tra campielli e vicoli su cui si affacciano le pittoresche case dei pescatori. È nota come isola del sole, perché i suoi tre chilometri di spiaggia, rivolti a sud, non sono mai in ombra e anche perché, grazie al suo particolare microclima, il sole qui non manca mai.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia