Stanchezza mentale e mancanza di concentrazione? È ora di allentare la presa

Stanchezza mentale e mancanza di concentrazione? È ora di allentare la presa
16 Febbraio 2021 ore 10:17

Non riusciamo a concentrarci, siamo stanchi e poco produttivi sul lavoro, abbiamo spesso “la testa pesante”? Niente paura, probabilmente siamo a corto di energie. Se lamentiamo un problema di stanchezza mentale, cause e fattori predisponenti possono essere affrontati con alcune pratiche utili. Scopriamo insieme quali possono essere le cause della stanchezza mentale.

Perché può insorgere la stanchezza mentale?

Quando ci sentiamo stanchi e affaticati, è difficile riuscire a svolgere compiti anche poco impegnativi. La sensazione che le energie ci abbandonino prende il sopravvento, togliendoci concentrazione e motivazione. L’impressione generale è di non riuscire a venire a capo della giornata. Spesso può comparire una sgradevole sonnolenza diurna, che può rallentare ancora di più la nostra quotidianità.

Quello che stiamo sperimentando è un calo di energia, cioè uno squilibrio tra l’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo e le riserve energetiche immediatamente disponibili. I motivi che possono portare a sentirci stanchi sono molteplici e possono coinvolgere ciascuno di noi. Ecco perché ci sentiamo stanchi:

  • Periodi impegnativi e stressanti sul lavoro: una vita professionale caotica e ricca di scadenze e impegni da rispettare mette a dura prova la nostra resistenza e richiede grandi energie.
  • Intense sessioni di studio. Dobbiamo sostenere esami importanti? Ingenti carichi di studio richiedono molte energie mentali e mettono a dura prova la nostra concentrazione.
  • Stile di vita non regolare: abitudini poco equilibrate (fumo, alcool), dieta sbilanciata, insufficiente riposo notturno possono causare stanchezza, affaticamento e debolezza.

Oltre a queste cause, possiamo individuare altre condizioni “intercorrenti”, che possono agire da aggravanti:

  • Periodi di convalescenza: in seguito a periodi di malattia, il nostro organismo si ritrova spesso indebolito e privo di energia, la capacità di recupero diminuisce e dunque fatichiamo a recuperare slancio e vitalità.
  • Condizioni climatiche: gli sbalzi di temperatura possono causare stanchezza generale, oltre a una sensazione di affaticamento e sonnolenza diffusa.

Quali sono i sintomi della stanchezza mentale?

La stanchezza mentale può comparire in qualunque periodo dell’anno e possono insorgere alcuni sintomi, tra i quali:

  • Mancanza di concentrazione e di attenzione;
  • Vuoti di memoria e mal di testa;
  • Spossatezza e svogliatezza;
  • Sonnolenza diurna.

Inoltre, possono insorgere:

  • Affaticamento e ridotta forza muscolare
  • Diminuita capacità di recupero.

Questi disturbi non devono preoccuparci, ma possono esortarci a migliorare il nostro stile di vita, correggendo abitudini non adeguate al nostro benessere psicofisico. A breve vedremo alcuni rimedi da applicare nella vita di tutti i giorni.

Contrastiamo la stanchezza mentale con alcuni consigli

La stanchezza mentale non avrà la meglio su di noi. Per contrastare questa condizione, ecco quali rimedi applicare:

  • Cerchiamo di ridurre lo stress. Non è certo facile, ma necessario, soprattutto se ci rendiamo conto di aver oltrepassato la nostra soglia di sopportazione. Non lasciamo che i nostri impegni ci travolgano, ma impariamo a organizzare le nostre giornate lavorative e di studio in modo produttivo.
  • Nutriamo il nostro cervello. È necessario introdurre tutti i nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno per funzionare. È molto importante mangiare poco e spesso, con regolarità. Evitiamo dolciumi e snack confezionati, preferendo frutta di stagione e frutta secca. Cerchiamo di consumare cinque pasti al giorno (tre pasti principali e due spuntini a metà mattina e metà pomeriggio).
  • Utilizziamo un integratore alimentare. A volte una dieta ben bilanciata ha bisogno di un aiuto in più. Scegliamo un prodotto con una formulazione equilibrata di vitamine, minerali e altri nutrienti. Vitamine e minerali contribuiscono al normale metabolismo energetico e a contrastare la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può insorgere in varie situazioni, attività e momenti della vita quotidiana. 
  • Svolgiamo una regolare e moderata attività fisica. Fare un po’ di moto, senza esagerare, farà bene all’umore e aiuterà a liberare la mente dai pensieri negativi, per ricaricarci e ripartire con energia.
  • Idratiamoci. La disidratazione può alterare la capacità di controllo motorio e cognitivo, oltre a causare una sensazione di stanchezza. Una corretta idratazione prevede di bere almeno un litro e mezzo o due di acqua al giorno, a piccoli sorsi. 
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli