Mamma condannata

Dava sonniferi al figlio per andare a lavorare come badante

Non sapeva a chi affidarlo, così lo sedava.

Dava sonniferi al figlio per andare a lavorare come badante
20 Novembre 2020 ore 10:26

Condanna in primo grado per una mamma 46enne che dava al figlio di 10 anni sonniferi per poter uscire di casa e andare a lavorare come badante.

Dava sonniferi al figlio per andare al lavoro

Da Prima Saronno

Era il 2016 quando la Polizia locale di Gavirate, piccolo centro vicino a Varese, in Lombardia, interveniva in un appartamento trovando un bambino di 10 anni malnutrito, in condizioni igieniche trascurate e in forte stato confusionale. Gli agenti erano arrivati lì dopo la segnalazione da parte di un uomo, ex convivente della madre del bambino con la quale era in lite. Gli esami e le analisi svolte sul bambino confermarono la segnalazione: la madre dava al figlio sonniferi, in particolare benzodiazepine, per sedarlo quando andava al lavoro e lui era a casa da scuola.

Condannata a tre anni una 46enne

Un gesto nato dall’estrema difficoltà in cui si trovava la donna, ha spiegato in aula l’avvocato difensore Luca Carignola, che non poteva rinunciare all’entrata del lavoro come badante ma non aveva a chi affidare il figlio piccolo: “Non ha mai voluto far male al suo bambino”, ha ribadito in aula. Il giudice del Tribunale di Varese però non è stato clemente, sentenziando una condanna a tre anni di reclusione per abbandono di minore, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Il bambino invece è dal 2016 che vive in una comunità per minori.

LEGGI ANCHE: Cuccioli di cani e gatti di dubbia provenienza a bordo: multa da oltre 2mila euro

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia