Idee & Consigli

Primavera e allergie, le indicazioni per i più piccoli

Il commento della Dott.ssa Manuela Seminara, Pediatra e collaboratrice del centro H-Medical

Primavera e allergie, le indicazioni per i più piccoli
Idee & Consigli 12 Aprile 2022 ore 08:00

La primavera è arrivata: il clima è più mite, le giornate si stanno allungando ed è aumentata anche la voglia di passare del tempo all’aria aperta. Per chi soffre di allergia, però, la primavera non è di certo la stagione preferita. In Italia, si attesta che 4 bambini su 10 soffrono di allergie, che si manifestano soprattutto nell’infanzia con diversi sintomi: starnuti, prurito e ostruzione nasale, oltre a congiuntivite e lacrimazione, fino all’asma e alla conseguente difficoltà respiratoria. 

 Ma quali sono le allergie più frequenti? E quali le soluzioni per affrontarle al meglio? Lo spiega la

Dott.ssa Manuela Seminara

, Pediatra specialista in Allergologia, Immunologia e Pneumologia in H-Medical, il centro medico del Gruppo Humantech, situato presso il Gewiss Stadium, in Viale Giulio Cesare 18. 

 

«Le allergie respiratorie più frequenti nel corso dell’età evolutiva sono legate agli acari della polvere e ai pollini di graminacee e di piante arboree (come betulla, ulivo o nocciolo), e si possono manifestare con asma, tosse insistente, difficoltà respiratoria, attacchi acuti di broncospasmo» spiega la Dott.ssa Seminara«Si tratta di reazioni che coinvolgono l’intero albero respiratorio, in particolare la mucosa nasale e i bronchi. L’allergia ai pollini è di tipo stagionale, in quanto è legata al periodo di fioritura di alcune tipologie di piante, mentre l’allergia agli acari della polvere è legata ad agenti perenni, sempre presenti all’interno di spazi chiusi. Se l’asma non viene trattata correttamente può comportare una riduzione della funzionalità respiratoria, quindi è necessario individuare e affrontare subito il problema, in modo tale da cercare di capirne la causa e prevenire il peggioramento, garantendo che ciascun bambino di oggi diventi un adulto con una funzionalità respiratoria massimale».

 Le allergie possono essere affrontate in due modi: con una terapia che prevede la somministrazione di farmaci antistaminici e l’utilizzo di una terapia di fondo a base di corticosteroidi per via inalatoria o nasale, per poter controllare i sintomi e migliorare la quale di vita del paziente, o con un’immunoterapia specifica che permette di educare il sistema immunitario del bambino a tollerare l’allergene a cui è sensibilizzato. Quest’ultima consente, nel corso degli anni, di diminuire la risposta allergica e quindi determina un risparmio di farmaci sintomatici. 

 Ma un altro frequente motivo per cui i genitori portano i propri figli all’attenzione dei pediatri allergologi è legato alla presenza di infezioni respiratorie ricorrenti nei primi anni di vita. «Spesso sono associate a wheezing, ossia episodi di broncospasmo che necessitano di una terapia inalatoria o steroidea sistemica» continua la Dott.ssa Seminara. In questi casi è necessario procedere con un inquadramento immunologico più completo e approfondito, per cercare di comprendere meglio le cause e l’eventuale presenza di un importante fattore predisponente sottostante (che potrebbe anche essere una allergia) che determina la malattia ricorrente nel bambino, fattore che dev’essere trattato per migliorare la crescita del paziente e la qualità di vita dell’intera famiglia. 

 In H-Medical, oltre alla Dott.ssa Seminara, sono presenti numerosi specialisti, fondamentali per un approccio olistico al paziente. Una garanzia sia per i piccoli pazienti (neonati, bambini e ragazzi under 18), sia per lo specialista, che può sempre contare sul supporto di altre figure mediche e su altri punti di vista per completare la visione generale del caso clinico.

 H-Medical è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00. È possibile prenotare la propria visita o richiedere informazioni chiamando il numero 035 0390305, mandando un messaggio WhatsApp al numero 347 0450698, o inviando una mail a h-medical@gruppohumantech.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter