At work!

Meccanici e gommisti al servizio dell’automobilista

La loro attività è sempre proseguita nonostante il lockdown: aperti con le dovute misure di sicurezza

Meccanici e gommisti al servizio dell’automobilista
29 Aprile 2020 ore 17:58

Meccanici e gommisti sono aperti. Sin dall’inizio del lockdown le attività di riparazione e manutenzione di autoveicoli e motocicli hanno potuto continuare a svolgere la loro attività. Il Governo infatti le ha considerate come essenziali alle esigenze della collettività, garantendone comunque l’apertura. In questo «gruppo» rientrano dunque officine meccaniche, carrozzerie, officine di riparazione e di sostituzione degli pneumatici. E allo stesso modo sono state autorizzate le attività connesse a consentire svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione. Quali la vendita, all’ingrosso e al dettaglio, di parti e accessori di ricambio. In ogni caso meccanici, carrozzieri e gommisti sono stati chiamati a lavorare prendendo alcune misure di sicurezza.

Meccanici e gommisti sono aperti

Tra queste per esempio c’è l’obbligo di limitare il contatto con i clienti, oltre che adottare le necessarie precauzioni sanitarie. Significa rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e utilizzare guanti e mascherine sanitarie di protezione. Inoltre è bene favorire, ove possibile, l’attività di vendita per corrispondenza e via internet di parti e accessori di ricambio, come indicato dal Governo. Infine va ricordato che il cittadino può uscire di casa solo per ragioni ben precise. Disporre di un veicolo in efficienza in relazione alle necessità di spostamento, per urgenze possibili di carattere sanitario o lavorativo giustifica il recarsi dall’autoriparatore. Chiudiamo ricordando che dal 4 maggio saranno consentiti gli spostamenti per incontrare i congiunti (genitori, nonni, fidanzati, mogli, mariti).

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia