Pedaggio autostrade, cosa cambia nel 2020

Pedaggio autostrade, cosa cambia nel 2020
03 Gennaio 2020 ore 13:52

Pedaggio autostrade, che cosa cambia nel 2020? In sostanza, e per fortuna, poco, perché gli incrementi tariffari previsti dal 1° gennaio sono stati differiti dal decreto milleproroghe per la quasi totalità della rete autostradale. Pertanto sul 95% della rete autostradale in concessione non sono previsti incrementi tariffari per l’anno appena iniziato. Tuttavia c’è chi è stato autorizzato all’incremento tariffario: si tratta delle società CAV (+1,20%), Autovia Padana (+4,88%), Bre.Be.Mi. (+3,79%) e Pedemontana Lombarda (+0,80%).

Pedaggio autostrade, chi non cambia

La norma per le Concessionarie per le quali il periodo regolatorio è pervenuto a scadenza stabilisce che il termine per l’adeguamento delle tariffe autostradali relative all’anno 2020 è differito. Ciò vale fino alla definizione del procedimento di aggiornamento dei Piani economici finanziari predisposti in conformità alle delibere adottate dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART). Il riferimento è a RAV, SAT, Strada dei Parchi, Satap (A4), Milano Serravalle, Brescia Padova, Autostrade per l’Italia, Asti-Cuneo, SALT (Autocamionale della Cisa), Autostrada dei fiori (Tronco A10), Autostrada dei Fiori (Tronco A6), SALT (Tronco Ligure Toscano), SAV, SITAF, Tangenziale di Napoli, CAS. E ancora: per alcune società Concessionarie per le quali il contratto di concessione risulta scaduto non è stato concesso alcun incremento tariffario. Si tratta di ATIVA, Autostrada del Brennero, Autostrade Meridionali, Autovie Venete, Satap (A21).

E per concludere…

Non finisce qui, perché si conferma l’ulteriore congelamento degli incrementi tariffari relativi agli anni precedenti per le società Concessionarie. Ossia Strada dei Parchi (sospesi 12,89% per l’anno 2018 e 5,59% per l’anno 2019), Autostrade per l’Italia (sospeso 0,81% per l’anno 2019), Milano Serravalle (sospeso 2,62% per l’anno 2019). Relativamente alla Concessionaria Strada dei Parchi, l’incremento tariffario è ulteriormente sospeso fino al 31 ottobre 2021. Sulle autostrade A24 e A25 continueranno ad applicarsi le tariffe di pedaggio vigenti alla data del 31 dicembre 2017.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia