Da oggi in vigore

La Lombardia corregge l'ordinanza: sì a fiori, mercati coperti, distributori automatici e vendita online e a domicilio

Per i mercati, varchi a norma e sorveglianza per il rispetto delle distanze di sicurezza.

La Lombardia corregge l'ordinanza: sì a fiori, mercati coperti, distributori automatici e vendita online e a domicilio
07 Aprile 2020 ore 09:50

Regione Lombardia ha messo mano all’ultima ordinanza restrittiva messa a punto nella giornata di sabato scorso (4 aprile 2020), quella per intenderci che ha introdotto fra l’altro l’obbligo di mascherine (o quanto meno di coprire bocca e naso) quando si esce di casa.

La Lombardia corregge l’ordinanza

Il provvedimento faceva riferimento anche a tutta una serie di disposizioni a 360 gradi. Sin da subito lacune erano state oggetto di discussione: La Giunta Fontana ha così corretto il tiro.

Ecco le modifiche:

1. il commercio al dettaglio di fiori e piante è consentito negli ipermercati e supermercati;

2. sono esclusi dal divieto i distributori automatici presenti all’interno degli uffici, delle attività e dei servizi che in base ai provvedimenti statali possono continuare a restare in funzione, nel rispetto del distanziamento sociale; sono altresì esclusi dal predetto divieto i distributori automatici, ovunque collocati, dei generi di monopolio e dei prodotti farmaceutici e parafarmaceutici;

3. è consentita la consegna a domicilio per tutte le categorie merceologiche; la consegna a domicilio deve avvenire nel rispetto dei requisiti igienico sanitari sia per il confezionamento che per il trasporto. Chi organizza le attività di consegna a domicilio deve evitare che al momento della consegna ci siano contatti personali a distanza inferiore a un metro;

4. i mercati coperti possono aprire a condizione che il Sindaco del comune di riferimento adotti e faccia osservare un piano per ogni specifico mercato che preveda quanto segue:

  • a) presenza di un unico varco di accesso separato da quello di uscita;
  • b) sorveglianza pubblica o privata che verifichi il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e il rispetto del divieto di assembramento;

5. è consentita la vendita via internet, corrispondenza, telefono, televisione e radio di tutte le categorie merceologiche;

6. le attività di cura e manutenzione del paesaggio sono consentite limitatamente alla cura e manutenzione di parchi, giardini e aree verdi finalizzate alla prevenzione di danni e alla messa in sicurezza delle stesse aree.

Le disposizioni producono i loro effetti dal 7 aprile 2020 e sono efficaci fino al 13 aprile 2020.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia