milan-atalanta

Zapata risponde alla prodezza di Calhanoglu (1-1). Donnarumma para il rigore a Malinovskyi

Zapata risponde alla prodezza di Calhanoglu (1-1). Donnarumma para il rigore a Malinovskyi
22 Luglio 2020 ore 20:44

SECONDO TEMPO

93′ – Fischio finale. Milan-Atalanta finisce in parità 1-1. Il secondo tempo non ha regalato sprazzi di bel gioco e le occasioni sono state due per parte. Match equilibrato e combattuto soprattutto a centrocampo. I momenti salienti tutti nel primo tempo, a parte un palo colpito da Bonaventura a metà ripresa al termine di una velocissima ripartenza degli attaccanti rossoneri. In gol Calhanoglu e Zapata, mentre Malinovskyi si è fatto parare un rigore da Donnarumma.

90′ – Tre minuti di recupero. L’Atalanta inserisce Colley al posto del Papu.

90′ – Espulso per proteste il medico del Milan.

89′ – Su un cross dalla sinistra Ibrahimovic cade in area dopo un leggero contatto con Djimsiti. Per Doveri non c’è nulla.

73′ – OCCASIONE PER IL MILAN. Velocissima ripartenza dei rossoneri in tre contro due innescata da Leao, la conclusione di Bonaventura dal limite si stampa sul palo alla destra di Gollini.

71′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Grande spunto di Muriel in mezzo a tre e tiro, la palla finisce sui piedi di Zapata ma la conclusione viene deviata in angolo.

69′ – Nel Milan fuori Saelemaekers e dentro Castillejo.

68′ – Nell’Atalanta entrano Pasalic al posto di Freuler e Castagne al posto di Gosens.

63′ – OCCASIONE PER IL MILAN. Grande iniziativa sulla sinistra di Leao che supera Hateboer e mette al centro, Saelemaekers strozza il tiro davanti a Gollini. Paura per la Dea.

60′ – Nel Milan escono Biglia, Rebic e Calhanoglu sostituiti da Leao, Krunic e Bonaventura.

58′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Muriel la mette in mezzo e il Papu tira al volo. La palla finisce di poco fuori.

57′ – Esce Malinovskyi ed entra Muriel. L’Atalanta aumenta il potenziale offensivo.

54′ – Sutalo dalla destra: traversone pericoloso a centro area, Donnarumma non ci arriva ma il pallone sfila in fallo laterale dalla parte opposta.

53′ – Azione insistita dell’Atalanta, De Roon ha spazio dal limite e tira, ma la palla è deviata in calcio d’angolo.

Nell’Atalanta entra Sutalo in sostituzione di Toloi.

 

PRIMO TEMPO

45 + 1 – Il primo tempo finisce in parità 1-1. Molte le emozioni. L’Atalanta, ben messa in campo, ha spinto di più, mentre il Milan ha puntato sulle ripartenze. In rete Calhanoglu e Zapata, Malinovskyi si è fatto parare un rigore da Donnarumma.

38′ – AMMONITO TOLOI per fallo su Rebic.

36′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Freuler in verticale per Zapata, Donnarumma gli chiude lo specchio della porta.

34′ – GOL DELL’ATALANTA: Zapata. Tiro di Freuler deviato da Gabbia, il pallone arriva al colombiano che in mezzo all’area trafigge Donnarumma.

31′ – Calhanoglu colpisce la traversa ma era in fuorigioco.

26′ – RIGORE FALLITO. Donnarumma intuisce l’angolo e respinge il tiro di Malinovskyi.

24′ – RIGORE PER L’ATALANTA. Fallo grave di Biglia su Malinovskyi.

18′ – Milan ancora pericoloso con Laxalt, diagonale di sinistro, Gollini devia in angolo. I rossoneri hanno preso coraggio.

14′ – GOL DEL MILAN: Calhanoglu! Prodezza su calcio di punizione da posizione defilata, destro a giro e pallone all’incrocio dei pali sul palo più lontano, Gollini non ci arriva.

8′ – Gomez avanza per vie centrali poi lascia partire un sinistro dalla distanza, il pallone finisce lontano dal palo. Bene l’Atalanta finora.

6′ – Ancora l’Atalanta pericolosa. Punizione velenosa di Gomez e colpo di testa in area di Zapata che però finisce alto.

3′ – Primo lampo dell’Atalanta con De Roon che spara dal limite dell’area, palla poco lontana dall’incrocio dei pali.

 

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Laxalt; Kessie, Biglia; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Gomez; Zapata. All. Gritti. (Gasperini è squalificato).

 

IL PREPARTITA

Pioli ha sorpreso tutti: sulle macerie di un Milan debosciato, è riuscito in pochi mesi a trasformarlo in una squadra brillante portandola in zona Europa. Nel post lockdown i rossoneri, al pari della Dea, hanno totalizzato gli stessi punti e le maggiori reti (l’Atalanta conta una vittoria in più per via del recupero contro il Sassuolo) giocando un calcio spumeggiante. Questa sera la gara per i nerazzurri è un buon banco di prova in vista Champions contro la squadra più in forma del momento. Il Milan, seppur rimaneggiato in difesa, non sarà sicuramente la brutta copia vista all’andata e vorrà riscattare quella brutta manita rifilatagli dalla banda del Gasp. In mancanza di Ilicic, Gasperini si affida a Malinovskyi e Caldara prende il posto di Palomino. Poi in campo tutti i titolarissimi. Inutile chiedersi quali altri record batterà la Dea, ma tutti ci aspettiamo un’altra grande impresa per difendere il secondo posto. E fermiamoci lì.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia