Sport
Volley femminile

Bicchiere mezzo vuoto per il Volley Bergamo 1991, che torna da Roma con un solo punto

Le ragazze di coach Giangrossi lottano set su set con le romane, ma cadono al tie-break dopo una prestazione troppo discontinua

Bicchiere mezzo vuoto per il Volley Bergamo 1991, che torna da Roma con un solo punto
Sport 29 Novembre 2021 ore 12:42

di Giordano Signorelli

Il Volley Bergamo 1991 torna dalla trasferta di Roma con un punto. Bicchiere mezzo pieno oppure mezzo vuoto? È il solito interrogativo guardando l'andazzo del match, ma, badando al sodo, è un punto che tiene comunque a distanza Roma, diretta rivale per la salvezza. Giangrossi schiera la diagonale Borgo-Di Iulio, Loda e Lanier in quattro, Scholzel e Ogoms al centro e Faraone libero, mentre Roma propone Trnkova, Bugg, Cecconello, Stigrot, Pamio e Klimets con il libero Venturi.

In un match caratterizzato da netti domini su ambo i fronti, Bergamo fa suo il primo set 20-25; Roma appaia le bergamasche (25-14), che restituiscono il punteggio alle romane (14-25) e si portano sull'1-2. Nel quarto periodo, il Volley Bergamo 1991 si ferma sul 14 e il match arriva così a un più combattuto tie-break.

Giangrossi si gioca la carta Cagnin in quattro e Lanier in due, con il parziale che resta in bilico sino alla fine dopo il cambio campo avvenuto con il minimo scarto (7-8, punto di Cagnin). E di corto muso arriva anche il successo di Roma, più lucida nel momento decisivo con Stigrot e Pamio (15-13).

Questo il commento di coach Giangrossi: «Una partita brutta, entrambe volevamo vincere. Noi per metterci in una posizione di classifica più comoda. Ci sono stati tanti strappi, poca continuità. Una partita tanto nervosa, tanta emotività. Peccato, abbiamo perso un’occasione. In questo momento ogni punto è importante e anche questo fuori casa lo è, ma c’è un po’ di rammarico. Loro sono sempre rientrate in campo convinte di poterci mettere in difficoltà. Il quinto set è stato un punto a punto perso per alcuni episodi».

Il capitano Sara Loda, invece, dice: «Abbiamo giocato a set alterni. Per come abbiamo giocato, non potevamo meritare di più, anche se speravamo di portare a casa 3 punti».

Acqua & Sapone Roma Volley Club-Volley Bergamo 1991 3-2
(20-25, 25-14, 14-25, 25-14, 15-13)

Roma: Trnkova 13, Bugg 3, Cecconello 9, Stigrot 17, Pamio 7, Klimets 21, Venturi (L); Decortes 2, Rebora, Papa, Avenia. Non entrate: Bucci, Arciprete. All. Saja.

Volley Bergamo 1991: Ogoms 7, Di Iulio 2, Borgo 2, Schölzel 10, Lanier 25, Loda 8, Faraone (L); Cagnin 13, Turlà, Enright 1, Öhman. Non entrata: Cicola. All. Giangrossi.

Arbitri: Mariano Gasparro e Rosario Vecchione

Battute vincenti: Roma 1, Bergamo 3

Battute sbagliate: Roma 10, Bergamo 8

Muri: Roma 14, Bergamo 8

Errori: Roma 23, Bergamo 27

Durata set: 26’, 24’, 23’, 24’, 19’. Totale: 116'