Sport
Arrampicata

Giovani rampanti, i ragazzi del Koren Gandino puntano al top tricolore

Gli istruttori seguono un buon gruppo di ragazzi della provincia. Il vivaio parteciperà ai Campionati Italiani ad agosto

Giovani rampanti, i ragazzi del Koren Gandino puntano al top tricolore
Sport Val Seriana, 30 Luglio 2021 ore 16:50

di Giambattista Gherardi

Gli artigli per aggredire con successo le pareti artificiali erano pronti da tempo e la ripresa dell’attività agonistica dopo lo stop forzato a causa della pandemia ha portato una bella conferma: i “giovani rampanti” del Koren Climb di Gandino sono ancora una volta arrivati al top, sia in senso strettamente letterale (quando il climber raggiunge l’ultima presa del tracciato) sia in senso figurato, poiché i risultati sono davvero importanti.

«Gli Istruttori Fasi Koren - spiegano i responsabili del team nato nel 2004 - seguono attualmente un buon gruppo di ragazzi sparsi in tutta la provincia, utilizzando (oltre alle storiche pareti allestite nella palestra dell’Oratorio di Gandino) anche la struttura esterna presso le scuole medie di Gandino/Cazzano, che con i suoi 16 metri di altezza è fra le maggiori della Bergamasca. Essa permette, con una parete lead alta e strapiombante e una capanna boulder, di allenarsi anche in estate. Nel Periodo ottobre-maggio si organizzano corsi di arrampicata per bambini dai cinque anni fino a ragazzi di quindici anni».

5 foto Sfoglia la gallery

Il Covid, come detto, non ha fermato la preparazione degli atleti Koren. I climbers di punta Matteo Manzoni e Petra Campana, oltre a piazzamenti in Coppa Italia, sono riusciti a passare dalla nazionale Giovanile a quella Senior, con importanti partecipazioni in Coppa Europa e Coppa del Mondo. Il vivaio giovanile, ristretto ma di alto livello, si è guadagnato la qualificazione al Campionato Italiano, in programma dal 7 al 14 agosto al Centro Federale di Arco di Trento.

Nelle ultime settimane in Val Gandino sono arrivati tre titoli regionali, cui si aggiunge l’ottimo piazzamento di Francesca Rudelli, che pure è stata ammessa alla prova tricolore dopo una stagione in crescendo. «Il suo impegno - aggiungono i dirigenti Koren - è la reale rappresentazione di come l’impegno può portare frutto. Pur arrampicando da anni, Francesca ha dato una svolta decisa al suo allenamento e in poco tempo è riuscita a ottenere buoni risultati e qualificarsi al Campionato Italiano». Grandi soddisfazioni sono arrivate da Andrea Locatelli, categoria under 12, Luca Selvinelli, under 16, e Gabriele Pasini, under 18 come Francesca.

«Andrea è un vero e proprio talento che punta a riprendersi il titolo di Campione Italiano, ovviamente della categoria superiore, visto che lo scorso anno non si è disputato il Tricolore. Ha vinto gran parte delle gare di preparazione e conquistato il titolo regionale e questo è il miglior auspicio». Luca Selvinelli, classe 2007 di Gandino, è campione regionale di categoria di ben due specialità: lead (dove bisogna salire con la corda itinerari con difficoltà crescente) e speed, dove si premia la velocità di salita. Lo scorso 6 giugno, a Milano, ha compiuto un exploit notevole: ha partecipato, da ragazzino di terza media al campionato senior regionale e…  l’ha vinto.

Gabriele Pasini è il più grande del gruppo, anche se ha solo 16 anni, ed è fresco di convocazione nella Nazionale Giovanile dopo aver vinto il Campionato Regionale: in Bulgaria ha ottenuto un ottimo quinto posto in Coppa Europa. Giustificati quindi l’orgoglio e la gioia di Davide Rottigni, anima storica del gruppo gandinese, e degli istruttori Dario Nani e Mara Ripamonti.

Questi risultati confermano la bontà di un cammino che in poco meno di vent’anni ha fatto di Gandino un polo di prim’ordine nel campo dell’arrampicata sportiva. «Il Koren - raccontano - nacque nel 2004 in modo insolito, in seno al CAI Valgandino: organizzando da zero in un parcheggio strapiombante di cemento, una serie di fortunate tappe di Coppa Italia Boulder. Per capirci, le pareti stesse diventavano blocchi di gara con centinaia di fori, megavolumi, paretine accessorie… Insomma, una follia che durava parecchi mesi di preparazione per due giorni di gloria».

Per quelle gare arrivò a Gandino, nel 2005, anche “Manolo” Maurizio Zanolla. Il gruppo di appassionati si unì anche nello sforzo di attrezzare la falesia di Fontanei, a monte dell’abitato di Gandino verso Valpiana. Nel tempo si sono aggiunte prove nazionali di dry tooling (l’arrampicata con le piccozze) ma anche la classica per neofiti Braccino Molle; programmata ogni anno all’Epifania. «Pur essendo lontani dalle “palestrone” cittadine - concludono - grazie al grande impegno dei ragazzi e a quello dei genitori che li supportano anche in trasferte impegnative, il Koren è oggi uno dei pochissimi gruppi amatoriali in grado di poter competere con le grandi associazioni di città». E la voglia di salire in alto”continua a crescere.