Il comunicato

La Uefa toglie ogni dubbio: per le coppe della prossima stagione vale il merito sportivo

Nonostante la folle ipotesi avanzata da qualcuno nei giorni scorsi, non si seguirà il ranking europeo ma il merito sportivo

La Uefa toglie ogni dubbio: per le coppe della prossima stagione vale il merito sportivo
23 Aprile 2020 ore 23:37

di Fabio Gennari

La Uefa, massimo organismo del calcio europeo, ha diramato ieri (23 aprile) un importante comunicato riguardante il futuro della stagione interrotta dal Coronavirus (2019/2020) e anche su quella successiva. Tra le tante cose scritte (trovate QUI il testo integrale), si legge che «in caso di impossibilità a terminare la stagione, dovranno essere indicate le squadre che parteciperanno il prossimo anno alle competizioni europee in base al merito sportivo emerso dalla stagione 2019/’20».

Traducendo dal politichese al classifichese, se la stagione non ripartisse l’Atalanta potrà giocare in Champions League anche l’anno prossimo. I nerazzurri sono attualmente quarti in classifica con tre punti di vantaggio sulla Roma, una gara da recuperare con il Sassuolo (i giallorossi invece hanno già giocato 26 partite) e tutti e due gli scontri diretti vinti (2-0 a Roma, 2-1 a Bergamo). Non c’è nessun dubbio che l’Atalanta abbia meriti superiori rispetto alla Roma, ma la speranza è comunque quella di tornare presto a rivedere le partite: certi traguardi da sogno è più bello conquistarli sul campo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia