La scomparsa

Lutto per il motociclismo bergamasco: se ne è andato Vincenzo "Cisco" Gavazzi

È morto giovedì 29 aprile. Per il mondo delle due ruote è stato un'istituzione. Lunedì 3 maggio i funerali al Cimitero di Bergamo

Lutto per il motociclismo bergamasco: se ne è andato Vincenzo "Cisco" Gavazzi
Sport Bergamo, 30 Aprile 2021 ore 09:30

di Giambattista Gherardi

Nel mondo delle due ruote era una vera e propria istituzione e pare impossibile pensare al motociclismo bergamasco senza la sua presenza. Giovedì 29 aprile se ne è andato Vincenzo Gavazzi, da tutti conosciuto come Cisco.

Questo il ricordo diffuso dal Moto Club Bergamo:

Una bella persona, dal tratto affabile e gentile, molto legata al Motoclub Bergamo, in particolare alla Scuderia Norelli, che negli anni si è distinto per le sue competenze professionali, la passione per i motori e le qualità umane.

Cisco è sempre stato un personaggio, fin da quando, prima ancora che esistesse la Scuderia Norelli, aveva ricavato la sua piccola officina in una vecchia stalla di proprietà del nonno. In quegli angusti locali, dimora per anni e anni di bovini di cui si avvertiva ancora l’odore, Cisco iniziò, attorno al 1966, la sua attività di pilota-preparatore, cimentandosi nell’elaborazione fuoristradistica di una Itom 50 cc, 3 marce al manubrio, con raffreddamento ad aria forzata, forse ricavato da una vecchia Vespa; con questo “mostro” si presentò lo stesso anno al via delle prime gare, insieme all’amico Fausto Oldrati, anch’egli su una moto gemella.

Cisco divenne poi il preparatore di alcuni piloti della Norelli e, dopo aver svolto il servizio militare, entrò nella scuderia giallo-nera e, da meccanico quale era, si è avvicendato alla guida delle moto più disparate. Nel 1971, passando dalla Morini 125 alla KTM 125, fino alla Guzzi “Stornello” 125, Cisco si classificò 2° della classe 125 nel “Trofeo Luciano Dall’Ara” di Campionato Provinciale Bergamasco e pure 2° nella medesima classe 125 al “Trofeo F.M.I” nazionale. Su KTM-Penton 125 partecipò anche alla 23ª edizione della Valli Bergamasche, a Lovere. Nel 1972, in sella alla nuova e sperimentale Gilera 100 2T, prese parte al Campionato Italiano, giungendo 8° nella classe 100 e partecipò alla 24ª Valli Bergamasche a Bergamo, dove si classificò 10° nella classe 100, conquistando la prima Medaglia d’Argento.

Nel 1973 Cisco varcò l’oceano e si presentò al via della 48ª edizione della “Sei Giorni Internazionale”, a Dalton (USA), dove si classificò 6° nella classe 100, meritandosi la prima Medaglia d’Oro. Nel 1974 Cisco fu chiamato, come pilota ufficiale, nella squadra Gilera, con la quale disputò la “49ª Sei Giorni”, a Camerino, la mitica edizione dominata dallo squadrone Gilera con un “13 su 13” (13 partiti e arrivati), guadagnandosi la Medaglia di Bronzo. Cisco rimase alla Gilera come meccanico e pilota anche l’anno successivo, il 1975, meritandosi varie Medaglie d’Oro ai Campionati Europei, avendo negli amici della Scuderia Norelli i suoi primi tifosi.

Ritornò alla Norelli nel 1976, anno in cui, in sella alla TGM, si distinse nel Campionato Regionale, mentre negli anni successivi riportò diverse vittorie e buoni piazzamenti ai Campionati Regionali di motocross.

Dopo alcuni anni durante i quali Cisco compì il salto di qualità in campo tecnico e commerciale, acquisendo la concessionaria Ducati per Bergamo, eccolo nel 1988 alla 3ª edizione della “Valli Revival”, a Serina, dove si classificò 1° assoluto. Partecipò, quindi, a diverse altre edizioni della “Valli Revival”, passando dalla Gilera 175 4T alla Ducati 450, sempre con buoni risultati, fino al 2014, anno in cui Cisco fece il suo ingresso nel Campionato Italiano Regolarità Epoca Gr.5, naturalmente per i colori della Scuderia Norelli, disputando le diverse prove sulla Gilera 125 2T, con spirito sportivo improntato al puro divertimento.

Cisco si ripetè nel 2015, anno in cui, al termine della stagione agonistica nel Gr.5, si schierò al via della ITDE Revival all’isola d’Elba, ancora in sella alla Gilera 125 2T da lui stesso preparata, con la cura e l’esperienza che lo hanno sempre contraddistinto.

Di animo buono e generoso, Cisco, una volta appeso il casco al chiodo, ha supportato la Scuderia Norelli, anche col suo aiuto economico, non dimenticando mai gli amici di un tempo. Vogliamo ricordare Cisco con la foto che lo ritrae alla “Valli Bergamasche Revival” del 2005, a Oltre il Colle.

I funerali di Cisco Gavazzi saranno celebrati lunedì 3 maggio, alle 15, nella Chiesa del Cimitero di Bergamo