Dalla Serie A2 alla Promozione

Il punto sul basket bergamasco Alla BB14 serve fare subito mercato

Il punto sul basket bergamasco Alla BB14 serve fare subito mercato
18 Dicembre 2019 ore 11:15

È un derby obbiettivamente senza storia quello andato in onda tra Bergamo Basket 2014 e BCC Treviglio in occasione del tredicesimo e ultimo turno di andata di Serie A2 Old Wild West. I gialloneri (Carroll 15, Lautier-ogunleye 14, Zugno e Dieng 9) – sempre all’ultimo posto solitario del ranking a Ovest – durano infatti meno di un quarto al cospetto dei rodati trevigliesi (Borra 22, Reati 14, Palumbo 13) che infine prevalgono con un netto +18 (64-82 al 40’; 23-42 già alla pausa lunga). Ora per il sodalizio cittadino del presidente Massimo Lentsch è quindi più che mai attuale il toto nomi legato al basket-mercato, per una squadra che deve necessariamente cambiare assetto (almeno due innesti, di cui uno straniero) se vuole mantenere la categoria. In A2 femminile (gir. Nord; dodicesima di andata) da registrare il passo falso esterno dell’Edelweiss Fassi Albino (Mandelli 21, Laube 11, Grudzien 9) che cede soltanto in volata (59-53; punteggio in parità a un minuto dalla fine, prima della tripla della padovana Amabiglia) alle “Lupe” di San Martino di Lupari, in grado di rientrare dal -6 nell’ultima frazione di gioco. Le biancorosse albinesi cedono quindi l’ottava piazza del ranking proprio alle avversarie di giornata, che comunque detengono gli stessi punti in classifica delle Fassina-girls (ovvero 12).

 

 

In C Gold (dodicesima di andata) non arriva la terza vittoria consecutiva per la 9Coop Romano Basket, unica rappresentante bergamasca del girone Est di categoria. I biancoblu romanesi allenati dal trio Maioli-Paris-Brivio (G.Villa 17, A.Ferri 16, M.Foresti 13) ritornano infatti da Iseo con un pesante 100-81 sul groppone. La dodicesima di andata di C Silver (gir. A) vede il successo del Persico Stampi Seriana Basket (74-59 ad Alzano Lombardo ospitando il Viadana Basket; Comerio 16, B.Silva 13, Altavilla e G.Stucchi 9), che si riconferma in vetta al ranking con una sola sconfitta all’attivo. Referto rosa anche per la BluOrobica Bergamo (M.Belotti 19, Manenti 14, Viero 10), che piazza il colpaccio espugnando col punteggio di 62-74 l’ostica “Bombonera” di Verolanuova. Nulla da fare, invece, per il fanalino di coda Cral Dalmine (perdente 76-82 tra le mura amiche con la Virtus Brescia; M.Vitali e Lodovici 18, M.Colombo 9), per il Bottanuco Basket (perdente di una sola lunghezza, 71-70, in casa dell’altra capolista CXO Ospitaletto Basket; Benassi 19, Buschi 17, Grimaldi 13) e per la Bellini Virtus Gorle (M.Locatelli 18, Masper 14, Montagnosi 13) che crolla 87-68 sul campo del Basket Casalmaggiore. Nel recupero della decima giornata (occorso lunedì 16), il Bottanuco Basket (Benassi 20, Galati 19, Buschi 16) ha poi fatto suo il derby con la BluOrobica Bergamo (Corini 14, M.Belotti 13, Manenti 9): gli isolani hanno prevalso col punteggio di 83-66. Tragico, infine, l’epilogo della trasferta del La Torre Basket (gir. C) in quel di Rho, campo di casa della Resistor O.S.L. Garbagnate: il match è stato infatti sospeso all’inizio del secondo quarto (sul punteggio di 27-27) per il malore occorso ad Alessio Allegri, 37enne capitano della formazione locale, poi deceduto nel pomeriggio di lunedì provocando lo sgomento e il cordoglio di tutto il movimento cestistico lombardo.

In Serie D Regionale (girone A) cade dopo ben undici giornate l’imbattibilità del Basket Verdello (L.Gualandris 15, Poloni e Gibellini 13; i Cornolti-boys mantengono comunque la vetta in solitaria) che cede il passo 84-70 all’ambiziosa Pentavac Basket Chiari di coach Tusa. A dir poco rocambolesca, invece, la vittoria dell’Antica Farmacia SBT Treviglio (D.Invernizzi 23, R.Erba 14, M.Merisio 8) nel “derby della Bassa” coi cugini del Mombrini Ingrocer Basket 86 Caravaggio (Ciani 17, Verri 14, Mandelli 9): i biancoverdi locali si ritrovano infatti sul 65-54 al 37’ di gioco, salvo poi subire la pazzesca rimonta del quintetto piccolo varato da coach Braga, in grado di sfoderare un parziale di 3-19 (fino al conclusivo 68-73) impreziosito dal buzzer beater in step-back del classe 2000 Davide Invernizzi. A chiudere il quadro del raggruppamento, lo stop interno del Gruppo Basket Cologno Al Serio (Kaho 16, G.Benaglia e M.Zanetti 12), che ospitava l’Ombriano Basket 2004, vincente col punteggio di 59-74. Nella medesima categoria, ma nel girone B (sempre per l’undicesima di andata), il risultato di spicco coincide con l’affermazione esterna per 82-89 raccolta dal Sebino Basket Villongo (M.Signorelli 30, Die.Giorgini 18, De Giuseppe 13) sul campo della capolista Polisportiva Caluschese (Perego 30, Tengattini 16, M.Dorini 9). A unirsi al gruppo dei quattro primi violini a quota 16 punti (Pol. Caluschese, Edilcasa Civatese e Basket Nibionno) è quindi il Basket Brembate Sopra di coach Bissola (L.Roncoroni 18, A.Gambirasio e P.Mazzoleni 11), che doma in casa l’ostica Sportiva Sondrio con lo score di 72-65. Concludono la panoramica del girone la larga vittoria dell’Excelsior (91-40 ospitando la Pol. ARS Rovagnate; Sironi 19, J.Zanellato 12, C.Cortinovis 11) e il netto insuccesso della wild card under CB Alto Sebino (40-64 al PalaCBL di Costa Volpino contro la Pall. Cabiate; Faustini e Fenaroli 10).

 

 

In Promozione (girone “Bergamo 2”, undicesima di andata), il Basket ValTexas Bergamo conquista la vetta in esclusiva (con 20 punti all’attivo, frutto di 10 vittorie e una sola sconfitta) battendo nel big match di giornata l’Abrici Basket Coccaglio 1982 con un netto 66-50 (M.Mora 26); rimane in scia la 035 Informatica Azzanese Basket (M.Salvi 14), che a sua volta espugna col punteggio di 53-60 il campo di un’altra diretta competitor per il primato come la Nuova Pallacanestro dell’Adda Cassano (rimasta a quota 18, proprio come i nero-blu di coach Lorenzi e i coccagliesi). Nel raggruppamento “Bergamo 1”, invece, a guidare i ranghi è la coppia formata da Fortitudo Busnago e Zani Viaggi USSP ValBrembanaBasket San Pellegrino, entrambe con 18 punti. Proprio i biancorossi brembani di coach Cesare (M.Capelli 21), di scena nel posticipo domenicale, hanno avuto ragione per 74-71 della terza della classe, ovvero la brianzola Basket Sovico.

La nostra rivista finale tra i cestisti professionisti bergamaschi torna ad essere “bipartita”. Da una parte l’esterno Simone Tomasini (caravaggino classe ’93), che nella secca sconfitta (per 82-58) della sua Novipiù Casale Monferrato (A2, gir. Ovest), peraltro contro la sua ex squadra Rieti, infila 16 punti in 30’ di utilizzo, con 6 rimbalzi e 5 assist (per un notevole 26 di valutazione); dall’altra l’ala-centro classe ’95 Alessandro Spatti, in forza all’Omnia Basket Pavia (Serie B Nazionale, gir. B), che è l’”hombre del partido” nella vittoria dei pavesi sul parquet della neopromossa Corona Platina Piadena MG.Kvis grazie alla tripla d’angolo e a fil di sirena che fissa il punteggio finale di 73-75. Per l’ex BluOrobica, 24 punti e 2 rimbalzi in 25’ di permanenza in campo.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia