Dalla Serie A2 alla Promozione

Il punto sul basket bergamasco La BB14 non riesce a riprendersi

Il punto sul basket bergamasco La BB14 non riesce a riprendersi
27 Novembre 2019 ore 10:21

Continua a essere diametralmente opposta la situazione in seno ai due sodalizi bergamaschi impegnati in Serie A2 Old Wild West. La BCC Treviglio (Ivanov 17 punti e 4 assist, Borra 16 e 11 rimbalzi, Pacher e Caroti 14) torna alla vittoria in trasferta espugnando 71-76 il campo dell’Orlandina Basket Capo d’Orlando (Johnson 24); decisiva la bomba di Lorenzo Caroti che a circa mezzo minuto dal termine infrange la parità a quota 71. Dal canto suo, la Bergamo Basket 2014 (Lautier-Ogunleye 12 punti e 3 assist, Allodi 12, Bozzetto 11), peraltro priva dello statunitense Jeffrey Carroll, non regge il confronto con la capolista Edilnol Biella (Bortolani 23), che prevale col punteggio di 75-58; per i bergamaschi si tratta della settima sconfitta consecutiva. La classifica del Girone Ovest (alla decima di andata) colloca quindi i lanciati trevigliesi al 6° posto con 10 punti (ma con una partita giocata in meno), mentre i Calvani-boys rimangono al terz’ultimo gradino del ranking con soli 4 punti in saccoccia, gli stessi di Capo d’Orlando ed Eurobasket Roma, al momento alle loro spalle. Passando alla cadetteria femminile (A2, gir. Nord; nona di andata), menzioniamo la pesante sconfitta interna dell’Edelweiss Fassi Albino (Grudzien 16 punti e 9 rimbalzi in oltre 36’ di utilizzo, Baiardo 10, M.Locatelli 9), che al “PalaRaffa” di Torre Boldone incassa un netto 43-65 per mano della BCB Bolzano (Degiovanni 14), autentica sorpresa del campionato. Le biancorosse albinesi (4 vittorie / 5 sconfitte all’attivo) occupano al momento l’ottavo posto solitario.

 

 

Scendiamo quindi in C Gold lombarda (gir. Est, nona giornata), dove l’unica orobica della categoria, ovvero la 9Coop Romano Basket, cede il passo per 86-67 sul parquet dei “Bufali” della Libertas Cernusco. Tra i biancoblu romanesi comunque in evidenza i contributi di Chiarello (16 punti), Mazzanti (14), A.Ferri e Dadda (13 ciascuno). In Serie C Silver (gir. A), il nono turno di andata era caratterizzato da due frizzanti derby bergamaschi, entrambi curiosamente terminati con il successo della squadra in trasferta. La Bellini Virtus Gorle (Galbiati 17, Masper 15, Cannavale 14) persevera nel suo periodo nero cedendo il passo 77-84 agli under della BluOrobica Bergamo guidati da un super Abati Tourè (23 punti con 8/10 da due e 2/2 da tre, 11 rimbalzi, 4 assist e 2 stoppate date in 27.5’ di utilizzo), ben spalleggiato da Isotta (18) e dal duo Corini-Gherardi (11 ciascuno); la Cral Dalmine (K.Fall 12, M.Vitali 11), dal canto suo, non riesce a smuovere la propria classifica ed è superata 45-56 al PalaBiava dalla capolista Persico Stampi Seriana Basket (Comerio 16, Altavilla 14, B.Silva 12). A chiudere il quadro della categoria il referto giallo incassato dal Bottanuco Basket, di scena in quel di Manerbio (90-77; Benassi 25, Zanchetta 15, Buschi 14), e il ritorno alla vittoria della wild card under La Torre Basket (nel girone C), impegnata al PalaRaffa nello scontro-salvezza contro O.SA.L. Novate (74-64; Signore 20, Crimeni 14, Aristolao e Bertuletti 9).

In Serie D Regionale non si scalfisce nemmeno dopo otto giornate il primato nel girone A del Basket Verdello (L.Gualandris 18, M.Brambilla 15, Nisoli 13), in grado di regolare col punteggio di 68-44 il Basket Gussago 2014. Tutte vincenti anche le altre orobiche di scena nel medesimo raggruppamento: l’SBT Treviglio si regala infatti la vittoria di prestigio contro la nobile decaduta Basket Sarezzo (60-52; D.Invernizzi 14, R.Erba, N.Pinotti e F.Resmini 10), così come il Mombrini Ingrocer Basket 86 Caravaggio (Ciani 18, Verri e Soliveri 11), che addirittura ottiene lo scalpo dell’ex capolista Pentavac Basket Chiari, mentre il Gruppo Basket Cologno Al Serio ottiene al fotofinish i primi punti della stagione sul campo della Pallacanestro Offanengo (68-69; Kaho 16, Delcarro 14, M.Zanetti 12).

 

 

Sempre in Serie D, ma nel girone B, un altro doppio derby bergamasco ha visto il Sebino Basket Villongo (Diego Giorgini D. 17, Davide Giorgini e L.Gavazzeni 16, De Giuseppe 13) rispettare il pronostico strapazzando 94-61 la wild card under CB Alto Sebino (Faustini 14, F.Villa e Sawadogo 11); piuttosto netto anche il successo della rediviva Basket Brembate Sopra (F.Zanchi 14, L.Roncoroni 13, P.Mazzoleni 11) sull’Excelsior Pall. Bergamo (Sironi 11, Tonsi 10), con i gialloverdi isolani in grado di prevalere col punteggio di 59-46. Perde infine terreno (oltre al primato in classifica) la Polisportiva Caluschese (M.Balossi 24, Grieco 22, A.Bonfanti 12), che cade di misura (81-80) sul rinomato parquet del Palascieghi, tana della Sportiva Sondrio guidata dal trio Bertini-Benvenuti-De Buglio. I biancoverdi di coach Paolo Maffioletti si attestano ora a 12 lunghezze in coabitazione con Edilcasa Civatese, Basket Nibionno ed Excelsior.

Nel campionato di Promozione (girone “Bergamo 2”, ottava di andata), il Valtexas Bergamo (Ghisleni 16) perde l’imbattibilità stagionale in casa di una 035 Informatica Azzanese Basket (Savi 17) energica e gagliarda. A quota 14 punti (con una sola sconfitta) – oltre i bianconeri di coach Fracassetti e ai Lorenzi-boys – anche la Nuova Pallacanestro dell’Adda Cassano e il Basket Coccaglio 1982. Nel raggruppamento “Bergamo 1” continua invece a sorprendere la giovane Zani Viaggi USSP ValBrembanaBasket San Pellegrino (M.Capelli 27), che prevale 76-74 nel derby coi cugini della Bergamo Trasmissioni Polisportiva Comunale Almennese (Bettinelli 16) e mantiene il secondo posto, peraltro a pari punti con la capolista Fortitudo Busnago.

 

 

Il nostro viaggio conclusivo tra i professionisti bergamaschi della palla a spicchi solca nuovamente lidi ampiamente battuti nel recente passato: ci riferiamo infatti ad Andrea Mazzucchelli (play-guardia classe ’94, 187 cm), che con i suoi 15 punti, 4 rimbalzi, 4 recuperi e 7 assist in 34’ riporta il sorriso in casa Elachem Vigevano (vincente 71-62 in casa contro la Vaporart Bernareggio), e a Patrick Baldassarre (ala grande di 201 cm; classe ’86) che con la sua Feli Pharma Ferrara (A2, gir. Est) ne mette 17 conditi da 9 rimbalzi e 1 assist in 33’, risultando decisivo nella vittoria di misura e all’overtime (con lo score di 99-97) dei ferraresi che ospitavano la XL Extralight Montegranaro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia