Sport
inseguimento a squadre

Sicura la prima medaglia olimpica per un bergamasco: Simone Consonni si gioca l'oro

Battuta la Nuova Zelanda. Insieme ai compagni Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan ha stabilito il nuovo record del mondo in 3:42.307. Domani (4 agosto) alle 11.06 italiane la finale

Sicura la prima medaglia olimpica per un bergamasco: Simone Consonni si gioca l'oro
Sport Ponte San Pietro e Isola, 03 Agosto 2021 ore 11:00

Resta da capire quanto prezioso sarà il metallo che si metterà al collo, ma è ormai assodato l’arrivo della prima medaglia olimpica anche per un atleta bergamasco. Il ciclista bergamasco Simone Consonni, 26 anni, originario di Ponte San Pietro, mercoledì 4 agosto si giocherà l’oro nella finale dell’inseguimento a squadre maschile di ciclismo su pista.

Questa mattina (martedì 3 agosto), all'Izu Veledrome, Consonni e i compagni Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan hanno staccato il pass per la finale vincendo la sfida contro la Nuova Zelanda al termine di un testa a testa tiratissimo, stabilendo anche il nuovo record del mondo in 3:42.307.

Il quartetto ha limato oltre 2 secondi dal precedente primato, stabilito dalla Danimarca lo scorso anno. Gli Azzurri sfideranno proprio la Danimarca, uscita vincitrice dell’altra semifinale in cui ha sfidato la Gran Bretagna.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter