Sport
Rombano i motori

Torna il fascino del Rally del Sebino dopo lo stop causa Covid: 113 equipaggi iscritti

Questo fine settimana, 9 e 10 ottobre, due gare di caratura internazionale. E la corsa bergamasca registra ancora moltissime adesioni

Torna il fascino del Rally del Sebino dopo lo stop causa Covid: 113 equipaggi iscritti
Sport 07 Ottobre 2021 ore 18:51

Sulla sponda orobica del Lago d’Iseo, nel week-end di sabato 9 e domenica 10 ottobre, torneranno a rombare i motori per il Rally del Sebino. Dopo la pausa del 2020 dettata dal Covid, gli organizzatori della Sebino Eventi ritrovano numeri importanti come già prima della pandemia: saranno infatti 113 i concorrenti pronti a sfidarsi sulle tre prove speciali individuate sui tratti di Rogno, Val di Scalve e Gleno per la nona edizione.

Per la tipologia rallyday, le vetture maggiormente indiziate per il successo sono sicuramente le S1600 e le R3, anche se la grande crescita delle Rally4, vetture di classe R2C, potrebbe regalare chances anche a qualche piccolina sospinta dal turbo.

5 foto Sfoglia la gallery

Di fatto, però, i favori della vigilia vedono nel 40enne francese Cyril Audirac il principale pretendente alla corona: fu lui infatti a prevalere nell’ultima edizione disputata nel 2019 e anche questa volta sarà al via con una Renault Clio S1600. Nella stessa classe sarà in buona compagnia: il pilota di Solto Collina “Giampy” Bendotti, podio nel 2018, è pronto a puntare in alto in quello che potrebbe essere un appuntamento preparatorio per il Monza Wrc. L’outsider potrebbe arrivare da Colere con Kevin Lenzi che debutterà in S1600.

Attenzione tuttavia a non sottovalutare il bergamasco Alessandro Casano, pilota che ha sicure ambizioni di podio, e il camuno Alan Ronchi, possibile ago della bilancia nella contesa assoluta. Tra le vetture di classe R3C impossibile prescindere da Luca Tosini, il pilota di Ceto plurivincitore della corsa: è lui che più di altri potrebbe contendere lo scettro al campione uscente Audirac. Probabile candidato alle zone nobili della graduatoria potrebbe essere il giovane bresciano Grimaldi (Clio R3), autore di un processo di crescita molto più che interessante. Possibile inserimento in alta classifica per la Citroen Ds3 R3T di Rivaldi.

Tra le dodici R2B presenti fari puntati sull’ossimese Giorgio Mendeni, il bergamasco Luca Gualdi o il valsabbino Roberto Carminati. Sei gli iscritti nella RS+2000: si tratta dei protagonisti del trofeo CFB2Racetech giunto alla finale stagionale, il campione uscirà dallo scontro loverese. In lizza vi sono Croci, Costa, Roveda, Di Novi, Ardigò e Spiga. Buoni numeri per la N3 dove se la giocheranno Marini, Mendeni Sr., Albrigoni, Campana o Maffolini. Come sempre affollatissima la contesa N2: la nota lieta è che dei 22 contendenti ben cinque saranno Under 25.

Inoltre, in ricordo del compianto navigatore Bruno Banaudi, alias Dj Mc Rae, il comitato organizzatore, in collaborazione con i piloti Mauro Inverici e Alessandro Casano, consegnerà un premio dedicato al miglior giovane navigatore giunto al traguardo.

Tutte le informazioni per seguire la gara si possono trovare sul sito www.sebinoeventi.it.